• Articolo , 28 dicembre 2010
  • Euromobility: palma d’oro a Venezia, città “Eco-mobile”

  • Un servizio pubblico impeccabile e l’aumento dei veicoli ecologici in circolazione hanno reso Venezia la città la cui mobilità risulta la più sostenibile sul territorio italiano. Ottime condizioni al nord, pessime al sud mentre per Roma un discreto 20° posto in graduatoria

Scende il numero di automobili in circolazione rispetto alla popolazione. A rivelarlo i numeri della statistica che “Euromobility”:http://www.euromobility.org/ ha realizzato per completare l’annuale rapporto realizzato dall’associazione *Mobilità sostenibile in Italia: indagine sulle principali 50 città:* ci sono 60,78 automobili ogni 100 abitanti con una percentuale in aumento per quanto riguarda l’acquisto di auto ecologiche.
Euromobility, grazie al patrocinio del Ministero dell’Ambiente, ha potuto realizzare il “documento”:http://www.rinnovabili.it/file_download/47 disponibile online da oggi ma all’interno del quale si rileva la mancanza dei numeri relativi al monitoraggio del PM 10, il particolato sottile emesso dalle automobili in circolazione che inquina l’aria e che è stato segnalato come una delle principali cause di aumento delle malattie cardiovascolari e polmonari.
Rilevando e analizzando i dati raccolti in 50 diverse città italiane si è potuto constatare che le auto low carbon sono attualmente una realtà presente sul territorio per il 39,4% anche se la maggior parte dei veicoli non inquinanti in categoria Euro 5, è registrata a Torino (2,6%). Al contempo aumentano le auto a metano e a gpl passando dal 4,72% del 2008 al 6,06% del 2009.
Secondo Euromobility quindi la qualità dell’aria migliora e scendono i livelli di particolato anche grazie alla diffusione di sistemi di circolazione alternativi tra cui il bike sharing. Dopo il successo del 2009 si registra l’aumento del numero degli utenti del 51% e delle biciclette a disposizione (+12%). Brutte notizie arrivano dai dati relativi al car sharing che vede una diminuzione del 3,6% delle auto a disposizione e l’aumento degli utenti non arriva neanche ad un punto percentuale (0,7%).
Città con l’aria più pulita? Bolzano, con soli 7 giorni di superamento dei livelli di inquinanti mentre la maglia nera del particolato va alla siciliana Siracusa, con 309 giorni in cui il livello i particolato ha superato i limiti consentiti.
Nella classifica è Venezia ad aver ottenuto il primo posto in quanto città eco-mobile guadagnando il trofeo per il miglior sistema di mobilità sostenibile togliendo il primato a Bologna anche grazie ad un trasporto pubblico altamente efficiente e all’aumento delle vetture a gas in circolazione.
“I dati che emergono dalla ricerca -ha detto Arcangelo Merella Presidente di Euromobility – ci offrono alcune interessanti indicazioni. Diminuiscono le auto di proprietà, si conferma la crescita delle auto alimentate a GPL e Metano, complice anche il caro carburanti che rende i veicoli a gas sempre più convenienti per i cittadini, ed è confermata la tendenza allo svecchiamento del parco circolante malgrado sia ancora evidente il divario tra il Centro-Nord e il Sud del Paese. I servizi innovativi quali Bike Sharing e Car Sharing, pur essendo molto apprezzati, sono ancora poco conosciuti e rappresentano per i gestori e le Amministrazioni un costo ancora troppo elevato”.