• Articolo , 10 ottobre 2008
  • Europa in seduta straordinaria anche per l’energia

  • Riunione del Consiglio della UE, per affrontare urgenti problemi, acuiti dalla crisi economica, tra cui anche quello energetico

L’attuale situazione economico-finanziaria, con la crisi dei mercati, spinge il Consiglio UE a riunirsi urgentemente ed affrontare vari problemi ancora sul tappeto, come il trattato di Lisbona, l’immigrazione-asilo e il pacchetto energia-ambiente.
Su quest’ultimo: “La presidenza francese vuole che dal Consiglio della settimana prossima esca un messaggio della conferma a questo pacchetto con l’intenzione di approvarlo entro la fine dell’anno – così riporta il vicedirettore generale per l’Integrazione europea, Raffaele Trombetta, nel corso di un incontro con la stampa – Da parte nostra vogliamo riaffermare l’impegno a rispettare gli obiettivi, ma ci vuole anche un richiamo ai costi enormi che questo pacchetto può comportare per i Paesi”.