• Articolo , 9 maggio 2011
  • EV, dalla Spagna un pacchetto incentivi da 72 mln

  • In linea con il Piano d’Azione nazionale 2010-2012 il MITC ha promosso un pacchetto di aiuti destinato all’incremento della circolazione di veicoli elettrici e all’istallazione di colonnine di ricarica in luoghi pubblici, pensando a tariffe agevolate per consentire la ricarica economica dei veicoli elettrici

(Rinnovabili.it) – Il Consiglio dei ministri spagnolo venerdì ha approvato un decreto per promuovere l’introduzione e l’acquisto di veicoli elettrici nel corso del 2011. Il Ministero dell’Industria, Turismo e Commercio (MITC) investirà quindi *72 milioni di euro* in sovvenzioni dirette per favorire l’acquisto di EV con la specifica misura che è parte dell’impegno a favore del risparmio energetico e della mobilità sostenibile del governo racchiuso nel Piano d’Azione 2010-2012 contenuto nel Piano Integrale per la Promozione di Veicoli Elettrici in Spagna 2010-2014. In particolare, il governo dovrà finanziare fino al 25% del prezzo di vendita del veicolo al lordo delle imposte, con un massimo di 6.000 euro per vettura. Coprirà inoltre il 25% del prezzo lordo di acquisizione di altri veicoli elettrici tra cui autobus, pullman o furgoni con un massimo di 15.000 o 30.000 euro a seconda del tipo di veicolo e di autonomia, con la possibilità di presentare le domande per l’ottenimento degli incentivi fino al 30 novembre 2011.
La normativa disciplina inoltre la definizione di una nuova figura che si occuperà di vendere specificatamente l’energia elettrica destinata alla ricarica dei veicoli. Questa misura favorirà l’installazione di nuovi punti di ricarica in spazi pubblici come parchi o centri commerciali, attività finora limitata a società di produzione di energia elettrica.
In linea con la strategia governativa per la promozione dei veicoli elettrici e per la regolamentazione del settore verrà stabilita una nuova tariffa di accesso conosciuta come *supervalle* per l’incentivazione della ricarica notturna per i veicoli elettrici, dall’una alle 7 del mattino, destinando a tale tipo di consumo delle tariffe convenienti per i consumatori.