• Articolo , 15 settembre 2011
  • EV, l’aumento della domanda porterà a batterie più economiche

  • L’aumento della produzione di batterie al litio potrebbe mettere in difficoltà i piccoli produttori, incapaci di rimanere competitivi sul mercato

(Rinnovabili.it) – Nonostante la mobilità sostenibile stia dando sempre maggiore spazio ai veicoli elettrici, le previsioni di Bloomberg New Energy Finance vedono un futuro non roseo per le piccole ditte produttrici di batterie per EV. Il mercato diverrà infatti, secondo quanto rilasciato dall’agenzia, sempre più competitivo, lasciando spazio solo ai grandi produttori.
Il previsto eccesso di offerta di batterie al litio entro il 2013 creerà quindi un mercato competitivo riducendo i costi dei veicoli elettrici.
La ricerca prevede per questo che i produttori di batterie saranno in grado costruire impianti per la fornitura di circa 35 GWh entro il 2013, ma la domanda raggiungerà solo i 18 GWh, rispetto agli attuali 2,4 GWh.
“Poiché le batterie hanno una durata limitata, è improbabile che i fabbricanti producano in misura maggiore rispetto alla domanda del mercato. Invece, saranno portati a ridurre la produzione per soddisfare la domanda”, ha detto BNEF.
Un aumento dell’offerta causerebbe infatti una calo dei prezzi delle batterie che entro il 2020 potrebbero costare un terzo rispetto al prezzo attuale passando dagli 800-1000 dollari per KWh di oggi a circa 350 dollari KWh. Attualmente infatti il costo della batteria equivale a circa la metà del prezzo di una vettura elettrica quindi la diminuzione del valore porterebbe al calo dell’importo di acquisto di un EV e all’aumento della diffusione di veicoli elettrici.