• Articolo , 16 maggio 2007
  • EWEA: puntare su eolico offshore

  • Uno dei sistemi tecnologici che potrà aiutarci a raggiungere obiettivi di maggiore sostenibilità è l’eolico offshore. Il settore ha buone potenzialità a patto di ridurre i costi e snellire le procedure autorizzative

A Milano, nel corso dell’Ewec 2007 (European Wind Energy Conference), è stato sottolineato come, per raggiungere l’obiettivo UE del 20% di energia da fonti rinnovabili entro il 2020, bisognerà concentrare gli sforzi sull’eolico offshore. Il settore, sebbene attualmente ancora limitato, gode di molta attenzione ed ha buone prospettive di crescita. Costruire turbine eoliche costituisce attualmente una sfida per l’industria ed inoltre le attuali complessità burocratiche per ottenere i permessi rallentano i progetti. “Ci sono molte barriere e limitazioni che devono essere affrontate per sbloccare tutto il potenziale della tecnologia per l’offshore” ha dichiarato Christian Kjaer, Direttore Generale della European Wind Energy Association (EWEA). Le priorità sono quelle di superare le difficoltà di connessione alla rete elettrica e di ridurre i costi di collegamento. Inoltre, anche gli stessi costi di sviluppo e ricerca costituiscono attualmente un freno alla diffusione di tale tecnologia. (fonte Ansa)