• Articolo , 23 ottobre 2009
  • Ex Zuccherificio Villasor: “Un problema tecnico che si può risolvere

  • “Un problema tecnico procedurale che si può e si deve risolvere. Siamo di fronte a un’azienda che vuole investire e da parte nostra c’è la volontà di alleggerire le procedure in modo da permettere a imprenditori e lavoratori di portare avanti il progetto di riconversione dell’ex zuccherificio”. E’ quanto ha affermato l’assessore della Programmazione, Giorgio […]

“Un problema tecnico procedurale che si può e si deve risolvere. Siamo di fronte a un’azienda che vuole investire e da parte nostra c’è la volontà di alleggerire le procedure in modo da permettere a imprenditori e lavoratori di portare avanti il progetto di riconversione dell’ex zuccherificio”. E’ quanto ha affermato l’assessore della Programmazione, Giorgio La Spisa, che ha presieduto questa mattina il Comitato Interassessoriale per le emergenze economico sociali convocato nella sede della Presidenza della Regione per discutere delle problematiche relative all’ex zuccherificio di Villasor. Al centro dell’incontro l’accordo che Gruppo Eridania, Fox Petroli e Powercrop avevano siglato il 15 ottobre 2007, per l’individuazione di valide alternative alla coltivazione della barbabietola. Due i progetti industriali sottoscritti: Uno sviluppato da Powercrop per realizzare un impianto di produzione di energia alimentato a biomasse e biogas e uno sviluppato da Eridania e Fox per la realizzazione di una filiera per la produzione di biodiesel.
I lavoratori hanno chiesto alla Regione rassicurazioni sulla prosecuzione del progetto di realizzazione del nuovo sito e garanzie sulla riconversione in relazione al fatto che a dicembre scadrà il periodo di cassa integrazione. L’azienda ha dato la propria disponibilità a proseguire gli investimenti una volta ultimate le verifiche ambientali nella zona in cui dovrà sorgere il nuovo impianto.
“Comprendiamo la preoccupazione di lavoratori e azienda che vedono all’orizzonte l’ipotesi di veder sfumare un progetto così importante per il territorio – ha concluso l’assessore della Programmazione – e ribadisco l’impegno della Giunta affinché vengano rispettati gli impegni. Entro i primi giorni della prossima settimana verrà convocato un tavolo tecnico per superare i problemi e a metà novembre faremo il punto della situazione”.