• Articolo , 27 gennaio 2009
  • Federparchi: l’11% dei gas serra assorbiti dalle foreste italiane

  • L’importantissimo ruolo delle foreste, soprattutto nell’assorbimento del CO2 viene ribadito dalla Federparchi che il 30 prossimo apre il proprio Congresso Nazionale a Roma (Casa dell’Architettura – Acquario Romano)

Alla vigilia del “Congresso Nazionale”, che si apre venerdì prossimo a Roma, la Federparchi ribadisce come il patrimonio forestale italiano è fondamentale per raggiungere i target di Kyoto. Esso infatti neutralizza ogni anno circa l’11% di tutte le emissioni di gas serra prodotti nel nostro paese. E, un quinto di questa percentuale, è dovuta ai boschi presenti nelle aree protette.
Tutto ciò ci consente di risparmiare circa 750 milioni di euro all’anno. E’ quindi evidente il ruolo insostituibile delle foreste (confermato a suo tempo anche dal Protocollo di Kyoto) sia con la “riforestazione” (realizzata sui terreni in precedenza forestali) sia con degli interventi di “afforestazione” (realizzati su terreni che non sono mai stati forestali).
In Italia, esistono circa un milione e trecentomila ettari di bosco, pari al 18% dell’intera superficie forestale della Penisola, che preservano ricchezze vitali come le risorse idriche e svolgono un’azione di difesa del suolo, assicurando la stabilità e permeabilità ed evitando problemi di dissesto idrogeologico.