• Articolo , 10 marzo 2011
  • Fertilizzante dal milione di sardine alla deriva di Redondo Beach

  • Un problema che all’inizio si è presentato come logistico adesso sta divenendo una minaccia per la salute. Il milione di sardine che occupano il Porto di Redondo Beach vanno eliminate e saranno trasformate in concime

(Rinnovabili.it) – Più di un milione di sardine sono state trovate morte nei pressi di Redondo Beach, nella Contea di Los Angeles, California. Un quantitativo impressionante che ha causato notevoli difficoltà nel limitrofo porto, dove le navi non riuscivano ad attraccare né tantomeno a salpare.
“Il Bacino 1 del porto di Redondo Beach è pieno di sardine morte che galleggiano sull’acqua, probabilmente il 5% del bacino del porto è riempito dai pesci senza vita” ha dichiarato Andrew Hughan portavoce del dipartimento Pesca della California.
La spiaggia, situata 16 km a sud ovest di Los Angeles è stata segnalata come pericolosa per la salute pubblica e per ovviare alla tragedia la città ha deciso di riciclare il branco alla deriva in fertilizzante da destinare alle coltivazioni.
“Il problema adesso è ripulire l’area, perché abbiamo tonnellate e tonnellate di pesci morti in deterioramento che ovviamente danno origine a materiale pericoloso” ha dichiarato il sergente di polizia di Redondo Beach.
Le sardine, per un totale di 150mila tonnellate, stanno subendo i danni provocati dall’esposizione al sole “Dobbiamo liberarcene” ha dichiarato la polizia che quotidianamente pattuglia la spiaggia “Si sta verificando un problema di ordine e di salute pubblica, oltre al potenziale inquinamento dell’area”.