• Articolo , 29 marzo 2008
  • Festambiente fa scuola

  • Al Centro Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile di Legambiente una due giorni per tracciare strategie e sinergie per i festival di Legambiente

Si è aperto venerdì il terzo seminario annuale targato Legambiente che mette a confronto esperienze collaudate e nuovi festival realizzati dall’associazione su tutto il territorio nazionale. Dall’esperienza ormai ventennale di Festambiente, Festival Nazionale di Legambiente (che si svolgerà quest’anno dall’8 al 17 agosto), negli ultimi anni si sono sviluppati in Italia nuovi percorsi, che, ognuno con le sue particolarità, diffondono il messaggio ambientalista attraverso gli strumenti dell’intrattenimento e dello spettacolo, uniti a significativi momenti di approfondimento.
Festambiente Nazionale (Toscana), Festambiente Ragazzi e Festambiente Giovani (Marche), Festambiente Vicenza (Veneto), Festambiente Sud (Puglia), Festa del Mare (Sardegna), Castelli di Pace (Campania, Lazio, Calabria), sono le molteplici realtà della Rete dei Festival di Legambiente con cui l’associazione parla di sostenibilità, tutela del territorio, cambiamenti climatici, energie rinnovabili e uso eco-compatibile delle risorse, rifiuti, ecomafia, pace e legalità.
“Questo seminario – spiega Angelo Gentili della Segreteria Nazionale di Legambiente e Coordinatore Nazionale Festambiente – vuole essere un momento di confronto tra i nostri vari Festival e tra alcune nuove esperienze che stanno nascendo. L’obiettivo è quello di scambiarsi esperienze e competenze, così come tracciare sinergie comuni e soprattutto definire degli standard qualitativi imprescindibili a tutti i festival sia dal punto di vista dell’offerta culturale che dei messaggi lanciati come quello della raccolta differenziata, la sostituzione della plastica con bicchieri e stoviglie Mater Bi, il risparmio e l’efficienza energetica (tutti i festival sono AZZERO CO2), l’enogastronomia di qualità legata ai prodotti del territorio (quindi ad emissioni zero) e alle produzioni biologiche. Con il consolidamento di una Rete di Festival diffusi su tutto il territorio nazionale Legambiente si pone un obiettivo ambizioso quanto significativo: quello di essere testimonianza concreta e diretta di un ambientalismo propositivo, capace di parlare e sensibilizzare un vasto pubblico introno a temi imprescindibilmente legati ala qualità della nostra vita e alla difesa di un patrimonio comune ambientale quanto culturale. Un obbiettivo Festambiente Nazionale da ormai venti anni raggiunge con successo a Grosseto con oltre 100mila visitatori ogni anno e che vuole condividere con le altre realtà targate legambiente mettendo a disposizione il proprio bagaglio di esperienza e saper fare.”