• Articolo , 22 febbraio 2009
  • Fiere: Genova, torna Energethica con oltre 300 espositori

  • Il convegno ”Contabilizzazione del calore, efficienza e certificazione energetica degli edifici residenziali: stato dell’arte e prospettive future” del 6 marzo vuole offrire una panoramica sullo stato dell’arte e sulle prospettive future di questa tecnologia. In Italia, oltre il 70% dei residenti abita in condominio. Solitamente -se di vecchia concezione- con sistemi di riscaldamento centralizzato che […]

Il convegno ”Contabilizzazione del calore, efficienza e certificazione energetica degli edifici residenziali: stato dell’arte e prospettive future” del 6 marzo vuole offrire una panoramica sullo stato dell’arte e sulle prospettive future di questa tecnologia. In Italia, oltre il 70% dei residenti abita in condominio. Solitamente -se di vecchia concezione- con sistemi di riscaldamento centralizzato che poi nelle versioni piu’ recenti sono stati trasformati in ”riscaldamento autonomo”.
Nella logica moderna si predilige pero’ di affidare la produzione del calore o al teleriscaldamento o a impianti centralizzati perche’ le tante piccole caldaie non possono avere lo stesso rendimento ed abbattimento delle emissioni quanto lo ha un impianto piu’ grande e piu’ controllato. Per coniugare la produzione centralizzata con l’esigenza del singolo utente di monitorare, gestire e poi pagare il riscaldamento in base alla propria performance e le proprie esigenze, nasce la tecnologia della contabilizzazione del calore che in alcune Regioni Italiane e’ gia’ elemento fisso della procedura di rilascio delle licenze di costruzione. Per il 7 marzo e’ infine previsto il convegno ”Il costo del nucleare”.
L’edizione 2009 di Energethica proporra’ a visitatori ed espositori numerosi strumenti, come lo Sportello Informativo su incentivi e normative; la piattaforma on-line Energethica Club, per la ricerca e l’offerta di servizi e prodotti; il periodico cartaceo Energethica News, che illustrera’ gli argomenti trattati nel corso dell’evento, con le soluzioni di esperti e operatori; e il marchio di qualita’, utilizzabile da chi opera nel campo dell’energia rigenerativa o utilizza energie rinnovabili, in grado di attribuire riconoscibilita’, fornendo valore aggiunto al prodotto o servizio. Verra’ infine premiato il miglior progetto riguardante la produzione di energia, con particolare riferimento alla bio-energia.