• Articolo , 21 aprile 2009
  • Finale: Piccardi (Pcl) “Più eco sostenibilità per la città”

  • Per il Partito Comunista Lavoratori come candidato sindaco Matteo Piccardi si presenta per questo ruolo principalmente in quanto si ritiene comunista”in questo momento il centro sinistra non è in grado di essere rappresentato e io penso di essere la persona giusta per poter cambiare la situazione”. Il programma della lista si riassume nell’avere “una maggiore […]

Per il Partito Comunista Lavoratori come candidato sindaco Matteo Piccardi si presenta per questo ruolo principalmente in quanto si ritiene comunista”in questo momento il centro sinistra non è in grado di essere rappresentato e io penso di essere la persona giusta per poter cambiare la situazione”.
Il programma della lista si riassume nell’avere “una maggiore coscienza collettiva nell’utilizzazione del territorio,nella lotta serrata al precariato,tutti i lavoratori assunti devono avere contratti a tempo indeterminato e si deve fare in modo che i giovani ritornino e non vadano via garantendo nuove possibilità e un futuro”.
Piccardi non vuole più vedere “il territorio pubblico venduto ai privati come è successo con la Piaggio,si vuole trasformare Finale in una nuova Varigotti e questo è un uso sbagliato di usare il territorio,secondo la nostra visione dovrebbe essere gestito in maniera più etica,basta alle costruzioni senza limiti che servono solo ad alcuni,ma non alla collettività, è ora di pensare a costruire in modo più consapevole con opere che abbiano un risvolto etico sociale, dare spazio alle energie rinnovabili e pensare non solo all’ oggi, ma anche a un futuro della città”.
(Gemma Siri)