• Articolo , 12 giugno 2009
  • Fini: Copenhagen occasione decisiva per il tema clima-energia

  • Fini, nel suo discorso di inaugurazione del 6° Forum parlamentare sui cambiamenti climatici dei Paesi G8+5, si schiera per un accordo mondiale sul clima e per il rispetto dei dettami di Kyoto

(Rinnovabili.it) – Gianfranco Fini, Presidente della Camera, ha inaugurato i lavori del 6° Forum parlamentare sui cambiamenti climatici dei Paesi G8+5, che ha iniziato oggi i lavori a Montecitorio.
“L’obiettivo del Forum, che iniziò a riunirsi in seguito al Vertice G8 di Gleneagles del 2005, – ricorda il Presidente – è quello di porre al centro dell’attenzione mondiale la questione dei cambiamenti climatici e di affiancare alla discussione tra i Governi un dibattito all’interno dei Parlamenti, e tra i parlamentari dei Paesi del G8 più 5, al fine di pervenire ad un accordo sui cambiamenti climatici per il periodo successivo al 2012”.
“Per tale ragione – spiega il Presidente della Camera – il dibattito è stato esteso anche ai parlamentari dei cinque grandi Paesi ancora non facenti parte del G8 ma che sono, rappresentando circa tre miliardi di persone, a pieno diritto protagonisti del contesto internazionale”.
Fini ha inoltre fatto notare come ormai “… particolarmente significativo l’atteggiamento della Repubblica Popolare Cinese, presente stabilmente in questo consesso interparlamentare, che ha facilitato la ripresa di approfondite discussioni sui cambiamenti climatici, in vista di un nuovo accordo globale che faccia seguito al Protocollo di Kyoto”.
“Discussioni – prosegue – che hanno portato la Repubblica Popolare Cinese, nel maggio di quest’anno, ad avanzare la proposta, molto ambiziosa, di far sì che i Paesi sviluppati si impegnino a ridurre le emissioni di gas serra, rispetto ai livelli del 1990, almeno del 40% entro il 2020”. Quindi, prosegue Gianfranco Fini, “… siamo di fronte ad un’occasione decisiva: nel dicembre 2009 i Governi del mondo si riuniranno a Copenaghen per la quindicesima Conferenza Onu sui cambiamenti climatici (COP-15).
Appuntamento, dalle grandi aspettative: “L’incontro di oggi – prosegue ancora – che vede impegnati i parlamentari dei Paesi del G8+5, i cosiddetti ‘Legislatori per l’ambiente’, è dunque particolarmente importante. Si tratta di una sede di confronto che esiste ormai da tempo e che – nel corso degli anni – si è venuta fortemente consolidando, fornendo un’occasione per un confronto tra gli esperti del settore, i responsabili dell’economia mondiale e i legislatori”.