• Articolo , 7 maggio 2011
  • Fino al 15 maggio riecco gli “European Solar Days”

  • Convegni, laboratori, esposizioni, punti informativi sul funzionamento degli impianti termici, e fotovoltaici, attività ludico-didattiche per bambini, visite guidate con al centro un unico protagonista: il sole e la sua energia, pulita e rinnovabile. Fino al 15 maggio, per il quarto anno consecutivo, tornano in tutta Italia gli European Solar Days, la più importante campagna d’informazione […]

Convegni, laboratori, esposizioni, punti informativi sul funzionamento degli impianti termici, e fotovoltaici, attività ludico-didattiche per bambini, visite guidate con al centro un unico protagonista: il sole e la sua energia, pulita e rinnovabile. Fino al 15 maggio, per il quarto anno consecutivo, tornano in tutta Italia gli European Solar Days, la più importante campagna d’informazione rivolta ai cittadini europei per promuovere l’utilizzo dell’energia solare sotto forma di calore (solare termico) e di elettricità (solare fotovoltaico).

Nelle due settimane delle rassegna, sono in programma 141 eventi che si terranno nelle piazze di tutta la Penisola, dal Trentino-Alto Adige alla Lombardia, per far conoscere a cittadini, famiglie, studenti, aziende e amministrazioni locali le opportunità e i vantaggi offerti dalla tecnologia solare. La manifestazione, cofinanziata dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Intelligent Energy Europe, in Italia è coordinata da Ambiente Italia e da Legambiente.

“La parola d’ordine è informazione – dichiara il responsabile energia di Legambiente Edoardo Zanchini – per spiegare le possibilità dell’energia solare e, in generale, delle fonti rinnovabili, per lo sviluppo di un sistema energetico basato sulla sostenibilità ambientale a impatto zero, per ridurre l’uso dei combustibili fossili e tagliare i costi in bolletta. Queste giornate sono un appuntamento per portare in piazza il solare e parlare con le famiglie dell’opportunità di risparmiare in bolletta dando benefici all’ambiente. Gli impianti solari, termici e fotovoltaici, sono, infatti, tecnologie oggi mature e concrete e in grado di entrare in maniera determinante nel bilancio energetico delle famiglie. Basti pensare che a fine 2010 erano 109 i Comuni italiani in cui, grazie al fotovoltaico viene prodotta più energia verde di quella necessaria alle famiglie residenti”.

“Supportiamo gli European Solar Days perché riteniamo che in questo momento sia importante fare cultura sull’utilizzo dell’energia solare – afferma Riccardo Bani, direttore generale di Sorgenia, sponsor della campagna – Le fonti rinnovabili sono un’opportunità per creare valore nel nostro Paese, per conciliare energia e sviluppo sostenibile e per avvicinarci sempre di più all’obiettivo 20-20-20 dell’Unione Europea. Le fonti rinnovabili sono parte integrante delle nostre attività per la produzione di energia e hanno un ruolo strategico nei nostri progetti futuri. Stiamo investendo in particolare sullo sviluppo della generazione distribuita di energia fotovoltaica con l’obiettivo di raggiungere una capacità installata totale di 55 MW entro il 2016”.

*I Solar Days in Emilia-Romagna*

Sono sette le iniziative nell’ambito di European Solar Days 2011 che si svolgono in Emilia-Romagna. Si comincia il 5 e 6 maggio ai Giardini Margherita di Bologna con un’originale gara di “Orienteering solare per famiglie”. Muniti di bussola e mappa, bambini e genitori dovranno rispondere ad una serie di domande affisse in giro per il parco, sul tema dell’ambiente e del fotovoltaico. Al termine è prevista l’estrazione di premi a tema.

Si prosegue il 10 maggio, all’Istituto Comprensivo “Giuseppe Verdi” di Corcagnano, nel Comune di Parma, con la giornata del sole “E ora la cucina solare”. Gli alunni delle medie e delle primarie saranno coinvolti da tutor su tematiche ambientali, con un laboratorio per la costruzione di giochi solari.

Il 13 maggio, al Teatro “Massimo Troisi” di Nonantola, in provincia di Modena, si tiene “Vesto Casa”, iniziativa coordinata da Marcello Antinucci, dell’Agenzia per l’energia e lo sviluppo sostenibile di Modena, per promuovere pratiche di risparmio energetico domestico e la produzione da fonti rinnovabili.

Il 14 maggio all’Itis Belluzzi di Bologna, il Solar Day si intitola “Quando il sole batte l’atomo”. Gli studenti e i docenti dell’istituto tecnico bolognese rifletteranno su costi e rischi del nucleare alla luce anche del tragico incidente alla centrale nucleare di Fukushima, in Giappone. Per l’occasione sarà possibile consultare l’album fotografico “Orologio Verde” realizzato dalla rete di scuole GlobeSeren@.

Sempre il 14, all’Istituto Tecnico Commerciale “Ginanni” di Ravenna è in programma “Verso l’impatto zero”. L’iniziativa prevede la presentazione del materiale prodotto nell’ambito del progetto “Eco-mappe. Rifiuto con rispetto”. Successivamente verrà proiettato un filmato sulla produzione di energia da fonti rinnovabili e sulle attività svolte nel passato anno scolastico sul tema “Eco-mappe. Energia”.

Il 15 maggio è la volta del Solar Day “Le casette solari”, un’iniziativa ludico-didattica organizzata dal Comune di Ravenna nella centralissima piazza del Popolo. In programma un’esposizione di materiali realizzati dagli alunni della scuola media “Montanari” di Ravenna, e un laboratorio sul tema delle energie rinnovabili.

I Solar Days 2011 emiliano-romagnoli si concluderanno il 21 maggio nel Comune di Montechiarugolo, in provincia di Parma, con l’inaugurazione di un nuovo Parco Solare da 1.913 MW.