• Articolo , 10 febbraio 2010
  • Firmato protocollo per monitoraggio qualità dell’aria tra arpa Sicilia e Italcementi

  • Al via il protocollo operativo per il monitoraggio della qualità dell’aria. La convenzione è stata firmata lo scorso 29 gennaio tra l’ARPA Sicilia e la cementeria Italcementi di Isola delle Femmine. Nell’operazione sono coinvolti anche i comuni di Isola delle Femmine e Capaci. La convenzione completa l’iter già avviato nei mesi scorsi per effettuare una […]

Al via il protocollo operativo per il monitoraggio della qualità dell’aria. La convenzione è stata firmata lo scorso 29 gennaio tra l’ARPA Sicilia e la cementeria Italcementi di Isola delle Femmine. Nell’operazione sono coinvolti anche i comuni di Isola delle Femmine e Capaci. La convenzione completa l’iter già avviato nei mesi scorsi per effettuare una campagna di monitoraggio propedeutica alla futura installazione di due centraline fisse da posizionare sul territorio circostante la cementeria. Con l’AIA sono state previste specifiche prescrizioni tecniche e gestionali che da subito Italcementi ha attuato accogliendo le richieste degli Enti, consapevole della presenza della cementeria in un contesto che negli anni si è fortemente urbanizzato. “Italcementi si è sempre attivata per limitare e monitorare l’impatto dei suoi processi produttivi sull’ambiente circostante – sottolinea Salvatore Grimaldi Capitello, direttore della cementeria di Isola delle Femmine. – Già operiamo nel rispetto di limiti alle emissioni del forno di cottura che per alcuni parametri specifici risultano essere tra le più severe tra quelle in vigore sia in Italia sia nell’Unione Europea. Questa attività è un ulteriore elemento a tutela della salute dei cittadini e dell’ambiente perché permetterà di acquisire dati e numeri relativi alla qualità dell’aria nei comuni e garantirà la massima trasparenza nei rapporti con il territorio”. Italcementi ha acquistato quattro stazioni di rilevamento che sono state posizionate presso il Comune di Isola delle Femmine e di Capaci. Sono state installate presso la terrazza svincolo ASI, la terrazza degli spogliatoi dell’impianto sportivo in via Libertà e nella terrazza della scuola media di via A.Manzoni ed a Capaci presso la scuola elementare Direzione didattica A. De Gasperi. “La definizione di questo protocollo operativo con Italcementi – spiega Sergio Marino, direttore generale dell’Arpa Sicilia – rappresenta un ambizioso obiettivo di ridurre in modo graduale, ma consistente le emissioni dovute alle sorgenti significative in modo tale da instaurare un trend di miglioramento progressivo della qualità dell’aria nella nostra regione”. Le stazioni di rilevamento saranno attive per il campionamento giornaliero del PM10. Il Dipartimento Provinciale Arpa di Palermo eseguirà periodicamente sopralluoghi congiunti con i tecnici della cementeria per il monitoraggio del corretto funzionamento della strumentazione e delle apparecchiature.