• Articolo , 30 settembre 2008
  • Flow, l’impianto domestico foto-eolico

  • Per gli amanti dell’eco-living, arriva una nuova tipologia di generatori elettrici familiari, nati dal connubio del fotovoltaico con l’energia del vento

Si rimane in tema di mix rinnovabile con l’impianto disegnato dal cinese Wang Yigang. Flow, questo il nome di battesimo, è stato concepito come sistema domestico per la produzione d’energia che sappia sfruttare contemporaneamente sia la fonte eolica che quella solare, cosicché all’occorrenza l’uno possa supplire alla scarsità dell’altro. Semplice nella sua struttura, Flow utilizza sei celle fotovoltaiche arcuate, per poter assorbire la massima quantità di radiazione solare, e disposte come petali intorno ad un asse rigido. Sotto la calotta fotovoltaica è montata una turbina Darreius ad asse verticale, in grado di operare anche con velocità di vento molto basse. Inoltre il “guscio” solare è stato disegnato da Yigang affinché rimanga mobile ed aiuti così il generatore eolico a girare più rapidamente, creando un mulinello interno. La mobilità assicura anche la possibilità di modificare l’assetto delle celle in maniera tale da orientarle verso la migliore esposizione solare. In attesa di vedere il prototipo trasformarsi in una realtà industriale, il designer sta raccogliendo i primi riconoscimenti al National Exhibition of Arts, al “DAAD-Prize”e con la selezione al “Design Yearbook of China”.