• Articolo , 2 ottobre 2007
  • Fonti rinnovabili in Emilia Romagna

  • Adottate le norme per la certificazione energetica ed individuati gli standard prestazionali; obbligatorio il ricorso alle rinnovabili per elettricità e riscaldamento

La Giunta regionale dell’Emilia Romagna ha adottato il documento di indirizzo sul rendimento energetico e la certificazione energetica degli edifici e degli impianti. “L’atto movimenta quella parte di interventi previsti per il risparmio energetico e l’uso razionale dell’energia nel costruire e nell’abitare”, sottolinea l’Assessore Regionale alle Attività produttive Duccio Campagnoli. “Il documento affianca la proposta di piano energetico regionale e fa sì che dal gennaio 2008 sia possibile mettere in campo tutte le azioni per un impegno molto forte per un nuovo sistema energetico e ambientale nella nostra regione. Il settore civile e residenziale rappresenta un terzo dei consumi di energia. Con le nuove norme sul rendimento energetico e la certificazione energetica, che attuano quanto previsto da normative europee, si punta a ridurre i consumi a favore di un minore impatto ambientale e del risparmio per i cittadini”. I primi obblighi scatteranno a luglio 2008; le disposizioni sul rendimento energetico riguarderanno il nuovo e le grandi ristrutturazioni; quelle sulla certificazione, invece, anche le abitazioni in locazione. (fonte Estense.com)