• Articolo , 20 maggio 2011
  • Foreste e biodiversità, sotto minaccia due patrimoni da tutelare

  • Domenica si svolgerà la giornata in cui ogni paese, attraverso i propri eventi, cercherà di sensibilizzare educando al rispetto e alla tutela del patrimonio forestale in relazione soprattutto al ruolo di habitat provilegiato di numerose specie in via di estinzione

(Rinnovabili.it) – Ogni anno scompaiono circa 14 milioni di ettari di foresta europea. Lo ha dichiarato l’Observatorio de Árboles Singulares de la Fundación Félix Rodríguez de la Fuente (FFRF) in un documento pubblicato in occasione dello svolgimento, programmato per domenica 22 maggio, della “Giornata Mondiale per la Biodiversità”:http://www.cbd.int/idb/. Istituita nel 1993 dalle Nazioni Unite la manifestazione si sovrappone quest’anno all’anno che L’Onu sta dedicando alle Foreste. La perdita di patrimonio verde, secondo quanto dichiarato dal ricercatore dell’Osservatorio César Javier Palacios “implica non solo una diminuzione degli alberi, ma anche delle specie animali associate a determinati habitat” specificando come gli alberi più vecchi, sia nelle zone boschive sia nelle aree rurali o urbane danno rifugio ad una ricca varietà di piante e animali che li scelgono per alimentarsi e per ripararsi, anche se negli ultimi anni l’80% di questi esemplari sono scomparsi vittime di incendi, di malattie, e della costruzione di progetti e opere che hanno reso necessario liberare il terreno dalla vegetazione.

A tal proposito l’Osservatorio ha sentito il bisogno di lanciare al governo spagnolo un appello affinché gli alberi vengano tutelati come rifugio di biodiversità molto importanti e orami rare che rischiano di scomparire. Al contempo il FFRF organizzando la campagna *SOS ÁRBOLES SINGULARES* sta cercando di sensibilizzare gli enti locali regionali e territoriali in favore della tutela e salvaguardia del patrimonio verde puntando al sconvolgimento dei cittadini e delle associazioni al grido di “Vuoi contribuire a salvare gli alberi del patrimonio nella tua zona in meno di quattro minuti?” fornendo loro un manuale all’interno del quale potranno trovare interessanti informazioni e consigli pratici di gestione e tutela del patrimonio verde.

In Italia per festeggiare l’evento il WWF aprirà gratuitamente al pubblico le oltre “100 aree protette”:http://wwf.it/client/render_oasi.aspx?root=3367 disseminate sul territorio, di cui oltre 40 costituite da boschi.