• Articolo , 7 maggio 2009
  • Forlì-Cesena: energia e ambiente, la Regione a sostegno delle imprese

  • Saranno ventuno le imprese della provincia di Forlì-Cesena che beneficeranno dei finanziamenti della Regione Emilia-Romagna per quanto riguarda i progetti innovativi nel campo delle tecnologie energetico ambientali, volti al risparmio energetico e all’utilizzo di fonti rinnovabili, per un totale di circa 1,8 milioni di euro. Saranno realizzati tra l’altro anche impianti fotovoltaici, impianti di rigenerazione […]

Saranno ventuno le imprese della provincia di Forlì-Cesena che beneficeranno dei finanziamenti della Regione Emilia-Romagna per quanto riguarda i progetti innovativi nel campo delle tecnologie energetico ambientali, volti al risparmio energetico e all’utilizzo di fonti rinnovabili, per un totale di circa 1,8 milioni di euro. Saranno realizzati tra l’altro anche impianti fotovoltaici, impianti di rigenerazione a gas metano e caldaie alimentate a biomasse.
Si è concluso in questi giorni, infatti, l’iter relativo al bando dell’Asse 3 del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2007-2013, con il quale la Regione Emilia-Romagna ha inteso favorire la crescita delle imprese. 145 le domande presentate, 133 quelle ammesse a finanziamento, di cui 21 nella provincia di Forlì-Cesena, che riceveranno finanziamenti per un totale di 1.803.780,29 euro, mettendo in moto investimenti per 9.071.644,31 euro. Lo annuncia, con soddisfazione, Damiano Zoffoli, Presidente della Commissione “Politiche Economiche” dell’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna.
“Proprio ora che si manifestano i segnali di una contrazione di mercato seria che può scoraggiare le imprese, è importante, come sta facendo la nostra Regione, dare una spinta per proseguire sulla via degli investimenti per l’innovazione e le tecnologie energetico ambientali” dichiara Damiano Zoffoli. “La nostra Regione ha scelto il gioco di squadra, una strategia al contempo di difesa e di attacco: affrontare l’emergenza e approntare una strategia per il futuro, individuare risposte concrete alla crisi attuale e contemporaneamente costruire una nuova prospettiva di crescita e di sviluppo. Un patto di responsabilità sociale a sostegno della capacità produttiva delle imprese e dell’occupazione” continua Zoffoli. “Proprio a tal fine, il bando – prosegue Zoffoli – mira a supportare l’evoluzione del sistema produttivo regionale verso la qualificazione ambientale ed energetica, attraverso il sostegno ad interventi finalizzati a promuovere il risparmio energetico, l’uso efficiente dell’energia, l’autoproduzione di energia, la valorizzazione delle fonti rinnovabili, sistemi di produzione combinata di diverse forme di energia ed infine la riduzione delle emissioni di gas serra. Col Piano Energetico la Regione Emilia-Romagna ha fissato i criteri attraverso i quali coniugare il governo del territorio e uno sviluppo rispettoso della natura e dell’ambiente. I finanziamenti in arrivo consentiranno di ammodernare le piccole imprese del territorio della nostra Provincia, in un’ottica che tiene conto della necessità di investire sempre più risorse nella scelta di fonti rinnovabili e in una prospettiva di lungo corso che dovrà puntare all’autosufficienza energetica”.Nel dettaglio, con i finanziamenti regionali, saranno realizzati 15 impianti fotovoltaici, 1 impianto a pannelli solari termici, 1 impianto di rigenerazione a gas metano, 4 interventi di risparmio energetico nel processo produttivo, 3 interventi di climatizzazione degli ambienti di lavoro e l’installazione di una caldaia alimentata a biomassa.