• Articolo , 10 marzo 2009
  • Forum BEI: il finanziamento a mobilità e città sostenibili

  • Il 12-13 marzo 2009 si terrà presso il Centre Convencions Internacional Barcelona l’evento organizzato dalla Banca Europea per gli Investimenti (Bei) sui finanziamenti destinati alla sostenibilità nei 27 Paesi membri dell`Unione Europea

Il successo dell’Europa sulla scena mondiale dipende da quello delle sue principali città e aree metropolitane, luoghi in cui convergono gli obiettivi di maggiore prosperità, sostenibilità ambientale e dinamismo economico. In tale contesto diviene una necessità che i centri urbani si spostino verso una visione di sostenibilità integrata, dimostrandosi in grado di fornire infrastrutture di prima classe ed un ottimo tenore di vita ai propri cittadini; un imperativo che annette a sé anche la promozione ed il finanziamento di programmi di mobilità sostenibile. Questa è anche la premessa che farà da terreno al Forum BEI (Banca europea per gli investimenti) all’International Convention Centre di Barcellona dal 12 al 13 marzo, due giorni di dibattito sulle modalità per consentire una maggiore mobilità e realizzare comunità sostenibili nel panorama europeo. Giovedì, a partire dalle ore 13.00, due sessioni sul trasporto inter-urbano ed inter-regionale e sulle infrastrutture metropolitane ed urbane, per affrontare nella giornata successiva 4 distinti panel di discussione focalizzati sulle opportunità di finanziamento per le infrastrutture destinate ai trasporti regionali, urbano e metropolitano. Fra i numerosi illustri relatori, sono previsti gli interventi del Presidente Maystadt della Bei e del Commissario europeo ai trasporti Antonio Tajani. Si tratta di un ulteriore conferma dell’interesse dimostrato dalla Bei nel campo della sostenibilità e per cui il presidente Philippe Maystadt, nella conferenza annuale sulle attività dell’istituto, ha già annunciato importanti prestiti, nell’ordine di 7 miliardi di euro, per lo più destinati all’incentivazione della produzione di auto ecologiche. Basti pensare ai 400 milioni di euro già stanziati per la Volskwagen e 150 milioni destinati all’italiana Piaggio.