• Articolo , 13 maggio 2008
  • Fotovoltaico: 315.000 kW di energia pulita in Vaticano

  • La tedesca SolarWorld guarda con interesse al mercato italiano dell’energia solare, Stato Pontificio compreso

C’è l’Italia fra gli obiettivi di mercato della multinazionale SolarWorld. La società tedesca ha, infatti, annunciato di voler puntare sul nostro Paese con l’obiettivo di renderlo uno dei suoi mercati di riferimento, unitamente a Stati Uniti e Spagna. “Il mercato italiano dell’energia solare ha un elevatissimo potenziale di sviluppo”, ha dichiarato Frank Asbeck, presidente ed AD di SolarWorld AG. “Alla presa di coscienza collettiva sull’importanza delle energie rinnovabili e del risparmio energetico, molto forte nel vostro Paese, si aggiunge l’impegno dichiarato del nuovo Governo e il notevole ritorno economico che l’installazione di pannelli fotovoltaici consente grazie al Conto Energia”. Per consolidare la sua presenza sul territorio italiano, SolarWorld, ha firmato due importanti contratti. Il primo prevede la realizzazione di un impianto fotovoltaico che sostituirà la copertura in cemento dell’Aula Paolo VI in Vaticano. Il progetto, che sarà realizzato quest’estate, prevede l’installazione di quasi duemila moduli solari costruiti appositamente per rispettare la struttura a volta dell’Aula per un totale di 315.000 kW l’anno. Il secondo è una partnership con la Società Tecno Spot di Bolzano, attraverso cui saranno introdotti in Italia i prodotti su cui l’azienda di Bonn punta maggiormente: il modulo fotovoltaico ‘Sunmodule Plus’, caratterizzato dalla facilità di installazione, e il sistema di montaggio a terra ‘Sunfix’, capace di adattarsi alle asperità di ogni tipo di terreno.