• Articolo , 30 ottobre 2009
  • Fotovoltaico: Edf e Banca Etruria insieme per 3 MW d’energia pulita

  • Nell’attivo del prospetto pensato per l’area brindisina, la tedesca Beck Energy e l’italiana Terni Energia si occuperanno della gestione degli impianti solari

(Rinnovabili.it) – Fra i primi gestori a livello energetico europeo e con diverse sedi dislocate in Italia, Francia, Germania e Regno Unito, Edf Italia ha concluso un accordo di rilievo con la Banca Etruria per l’implementazione di tre impianti fotovoltaici. Luca Bronchi, direttore generale del noto Ente di Credito, ha voluto sottolineare come “l’operazione conferma il nostro impegno nel settore delle energie rinnovabili nel quale siamo attivi sia al servizio di famiglie e Pmi, sia mediante una struttura di corporate finance specializzata nel finanziamento di progetti di rilevanza locale e nazionale”. Il piano di lavoro inoltre vanterà la collaborazione di imprese importanti come Terni Energia e Beck Energy, che si occuperanno non solo della concretizzazione dei processi di costruzione degli impianti, ma anche e soprattutto della loro gestione.
Le tecnologie predisposte per le “centrali del sole”, previste nella località di Brindisi, saranno quelle che utilizzano un basso contenuto di silicio policristallino e la tecnologia del film sottile. Nel suo insieme il progetto, che riuscirà ad accumulare energia per complessivi 3MW di potenza, produrrà più di quattro milioni di kWh utili al rifornimento dell’energia pulita e, al contempo, aiuterà a compensare 2.000 tonnellate di diossido di carbonio, calcolate per ogni anno di attività a regime.