• Articolo , 9 luglio 2009
  • Fotovoltaico: Enel.si e Intesa SanPaolo ne incentivano lo sviluppo

  • Grazie a questo accordo i cittadini e le imprese potranno accedere ai fondi per l’acquisto e la diffusione degli impianti fotovoltaici. Si sfrutterà il sole per produrre energia elettrica

(Rinnovabili.it) – Enel.si ed Intesa Sanpaolo hanno firmato un accordo che permetterà a famiglie e imprese di ottenere finanziamenti e agevolazioni economiche per l’acquisto e l’installazione di impianti fotovoltaici. L’obiettivo è volto alla promozione dei sistemi per la produzione di energia elettrica mediante moduli fotovoltaici.
“La domanda di impianti fotovoltaici nel nostro Paese è cresciuta enormemente, grazie anche al sistema di incentivi statali che premiano la sensibilità ambientale sempre più diffusa tra i cittadini italiani. Come Enel.si partecipiamo a questo sviluppo mettendo a disposizione dei clienti il nostro know how acquisito in anni di attività nel settore delle fonti rinnovabili e del risparmio energetico – sottolinea Ingmar Wilhelm, Responsabile di Enel.si e dell’Area Sviluppo Italia di Enel Green Power. Con questo accordo, che siamo lieti di aver raggiunto con un primario istituto bancario come Intesa Sanpaolo, aiutiamo i nostri clienti, sia famiglie che imprese, a realizzare un proprio impianto fotovoltaico, superando difficoltà tecniche, burocratiche e finanziarie. A rendere la nostra offerta ancor più interessante, una serie di servizi aggiuntivi che vanno dal sopralluogo per l’installazione dell’impianto, alla predisposizione del preventivo, entrambi gratuiti, dall’assistenza per la redazione della domanda al GSE per accedere agli incentivi del Conto energia, al check up gratuito a un anno dall’installazione”.
Grazie a questo sistema sarà quindi possibile beneficiare degli incentivi economici messi a disposizione dal GSE (Gestore del Servizio Elettrico) attraverso il “Conto Energia”, creato per implementare il ricorso alle fonti rinnovabili e contribuire allo stesso tempo, alla riduzione delle emissioni di gas nocivi, a cui possono accedere sia i singoli cittadini sia le aziende, pubbliche e private.
“Intesa Sanpaolo ha sempre sostenuto lo sviluppo delle energie rinnovabili attraverso la vasta gamma di servizi e finanziamenti messi a disposizione” – ha dichiarato Giuseppe Castagna, responsabile della Direzione Corporate Relationship Management di Intesa Sanpaolo – “Per questo motivo la nostra Banca è stata la prima in Europa a ricevere il marchio “Sustenergy – Energia Sostenibile per l’Europa”, istituito dalla Commissione Europea. Un impegno rafforzato dall’accordo siglato con il Ministero dell’Ambiente italiano per intensificare la cooperazione in materia di risparmio energetico e promozione delle energie rinnovabili. Proseguendo su questa strada Intesa Sanpaolo ha voluto sottoscrivere l’accordo con Enel.si per agevolare ancor di più le imprese e le famiglie che intendono investire e utilizzare le opportunità che il settore dell’energia pulita e del controllo delle emissioni rappresenta”.