• Articolo , 25 aprile 2011
  • Fotovoltaico: l’impegno della Provincia di Parma

  • Sta tutto nei numeri l’impegno della Provincia di Parma nel campo delle energie rinnovabili. I numeri degli investimenti e dei progetti dell’ente di piazza della Pace all’interno di una strategia mirata a un obiettivo molto chiaro: produrre energia più sicura, efficiente e pulita promuovendo il risparmio energetico e le fonti rinnovabili sul territorio. La Provincia […]

Sta tutto nei numeri l’impegno della Provincia di Parma nel campo delle energie rinnovabili. I numeri degli investimenti e dei progetti dell’ente di piazza della Pace all’interno di una strategia mirata a un obiettivo molto chiaro: produrre energia più sicura, efficiente e pulita promuovendo il risparmio energetico e le fonti rinnovabili sul territorio.
La Provincia sta svolgendo un importante ruolo di coordinamento degli enti locali per lo sviluppo delle energie rinnovabili, in particolare del solare fotovoltaico, promuovendo iniziative sul territorio finalizzate non solo alla riduzione della produzione di CO2 e di altre emissioni, ma anche ad un significativo vantaggio economico per le amministrazioni pubbliche.
“Il tema delle energie rinnovabili era uno dei punti fondamentali del programma di mandato. L’idea era quella di dotare ogni Comune di un proprio parco fotovoltaico: e con il progetto “Fotovoltaico insieme”, che è all’avanguardia a livello nazionale, siamo senz’altro a buon punto: basti pensare che vi hanno aderito 35 comuni su 47”, ha spiegato ieri in piazza della Pace il presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli, sottolineando il ruolo dell’ente: “Un ruolo di coordinamento emerso in tutta la sua importanza”. Ora è fondamentale che su tutta questa partita arrivino risorse: “Anche per questo, oltre che per altri motivi, la marcia indietro del governo sul nucleare, che com’è noto avrebbe necessitato di ingenti risorse pubbliche, ci riempie di soddisfazione: in questo modo si possono liberare fondi da destinare proprio alle energie rinnovabili”, ha continuato Bernazzoli, che ha rimarcato un impegno non limitato al fotovoltaico: “Lavoriamo naturalmente anche su altre fonti rinnovabili, dall’idroelettrico all’eolico, avendo comunque sempre ben presente il tema della tutela dell’ambiente. Non vogliamo insomma che vengano approvati progetti che devasterebbero il nostro territorio”.
“Anche sul fotovoltaico noi non ci fermiamo. Il prossimo passo è già partito: abbiamo proposto ai Comuni una nuova iniziativa per la realizzazione di impianti fotovoltaici sui tetti delle strutture pubbliche. Abbiamo chiesto alle amministrazioni di dichiararci la loro disponibilità e di mandarci gli elenchi degli edifici su cui si potrebbe intervenire. Noi come a sempre ci mettiamo a disposizione per la consulenza e la progettazione”, ha detto l’assessore all’Ambiente Giancarlo Castellani, che ha aggiunto: “È un ulteriore passo che vuole qualificare la nostra azione, portando benefici economici e ambientali”.