• Articolo , 4 novembre 2010
  • Fotovoltaico: l’alta velocità belga si tinge di verde

  • Un impianto fotovoltaico a copertura di una delle galleria della tratta ferroviaria Amsterdam-Parigi permetterà di viaggiare a basso impatto ambientale. I lavori finiranno entro dicembre e si potranno risparmiare quasi 50mila tonnellate di CO2 in 20 anni

(Rinnovabili.it) – L’alta velocità belga diventa sostenibile grazie ad un progetto che mira all’istallazione di moduli fotovoltaici per l’alimentazione dei convogli e della stazione di Anversa. Nata dall’accordo tra Enfinity, azienda impegnata nel campo delle energie rinnovabili e Infrabel, gestore della linea ferroviaria belga, il progetto consiste nella costruzione di un impianto ad energia solare sul tetto della galleria ferroviaria dell’alta velocità che attraversa il Belgio. Nel particolare l’energia generata andrà ad alimentare la stazione di Anversa e la tratta che da Amsterdam passando per Bruxelles raggiunge la capitale francese.
I lavori, iniziati la scorsa estate sulla parete nord del tunnel dovrebbero terminare entro la fine di dicembre con un investimento totale di circa 14,5 milioni di euro.
Con una potenza di 3,92 MWp i 16.000 moduli disposti su una superficie di 50.000 metri quadrati saranno in grado di produrre 3,3 MWh di energia elettrica l’anno, sufficienti al fabbisogno di 950 famiglie.
Una distesa di moduli che contano 3,4 km di lunghezza totale che permetteranno quindi di partire da Amsterdam e raggiungere Parigi viaggiando a basso impatto ambientale garantendo un risparmio che in termini di CO2 è stato quantificato in più di 47.300 tonnellate in 20 anni di attività dell’impianto.