• Articolo , 23 febbraio 2009
  • Fotovoltaico meno conveniente scrive “Il Sole 24 Ore”

  • Riportiamo il commento del quotidiano della Confindustria sul nuovo regime previsto dalla legge per il Conto Energia

Sulla sezione Economia & Lavoro, del Sole24Ore.com, on-line oggi, viene pubblicato un articolo a firma di _Fabrizio Patti_, dal titolo “Fotovoltaico meno conveniente con i nuovi contratti”. Nel pezzo viene illustrato molto chiaramente come funziona la nuova procedura del Conto Energia (vedi il nostro articolo sul nuovo “Conto Energia”:http://www.rinnovabili.it/la-terza-edizione-della-guida-del-gse-al-conto-energia-520109) per chi produce energia e ha scelto il regime di “scambio sul posto”. Nella conclusione l’articolista prende in considerazione la convenienza del nuovo regime rispetto al vecchio. Il paragrafo è appunto titolato “Minore convenienza” e ci è parso interessante riportarlo integralmente, dal momento che da molte parti si sente parlare di incentivi, spinte e sviluppo delle energie da fonti rinnovabili e invece poi si cambia un regime esistente con uno meno favorevole.
Ecco il testo integrale del paragrafo finale dell’articolo:
_”Ma cosa cambia in termini economici per l’utente? Molto dipende dalle condizioni del singolo impianto. In generale, tuttavia, il nuovo sistema è leggermente meno conveniente per il consumatore perché ora la voce di contributo per la “quota servizi” prevede un rimborso di un minor numero di componenti rispetto a prima: secondo una stima provvisoria del Gse, la minore convenienza non dovrebbe andare oltre il 3-4%, anche perché viene rimborsata l’Iva pagata dalle famiglie (o dai soggetti senza partita Iva) sulle bollette elettriche”_.