• Articolo , 6 ottobre 2010
  • Fotovoltaico: Solarbuzz, richiesta aumentata nel modo del 54%

  • In un report la società Solarbuzz ha analizzato la crescita per il mercato globale del settore fotovoltaico, in particolare grazie alla Germania merito di una congiuntura positiva tra finanziamenti fiscali e politiche ambientali.

“La corsa per installare [pannelli fotovoltaici] in Germania è dovuta al diminuire delle tariffe a metà del 2010, combinato anche con forti programmi di incentivi in tutt’Europa (in particolare in Italia, Francia e Repubblica Ceca) e un miglioramento dei finanziamenti per l’ambiente: tutto questo ha aumentato il mercato globale del fotovoltaico di tre volte rispetto al secondo trimestre del 2009”. Questa la spiegazione del successo del fotovoltaico secondo Craig Stevens, presidente di Solarbuzz, che in un rapporto spiega l’andamento del settore solare nel mercato delle energie rinnovabili.
La Germania guida il mercato con 2.30 GW, che rappresentano il 60% della richiesta globale di fotovoltaico, subito dopo c’è l’Italia: che rispetto al mercato tedesco ha registrato l’11% di installazioni, ma nonostante ciò ha avuto una crescita dal primo al secondo trimestre pari al 127%. Bene secondo il report anche Francia e Stati Uniti; i dati fanno tutti riferimento ai primi due trimestri del 2010, con riferimenti a quelli dell’anno precedente.
Il report di Solarbuzz prevede l’istallazione di 15 GW entro la fine dell’anno. Con una crescita anche in termini economici per l’industria del settore: si è passati infatti dai 6,2 miliardi di dollari del secondo trimestre del 2009 a quasi il doppio del primo trimestre 2010 (12,1 mld) fino ai 17,2 miliardi di dollari del secondo trimestre di quest’anno.
Per quanto riguarda i produttori di celle fotovoltaiche ai primi cinque posti ci sono rispettivamente: First Solar, Suntech Power, JA Solar, Yingli Green Energy e Trina Solar. In aumento la partecipazioni di aziende cinesi, 6 delle quali un anno fa coprivano il 43% della domanda mondiale, ora arrivano al 55%.
Secondo il rapporto Solarbuzz, il trimestre più impegnativa probabilmente sarà primo del 2011, causato da una forte riduzione delle tariffe per il fotovoltaico in Germania, che rallenterà il mercato, con un’offerta maggiore della domanda: inferiore del 50%.
Il report di Solarbuzz, facendo il punto sulla situazione attuale del fotovoltaico, mette in evidenza soprattutto il fatto che il solare è diventato una certezza per il mercato. L’incognite saranno determinate dall’accoglienza alle novità in campo tecnologico, per ridurre i costi e aumentare l’efficienza dei pannelli fotovoltaici, da parte di consumatori e aziende.