• Articolo , 9 dicembre 2010
  • Fri-El: inaugurato l’im pianto a biogas di Mortara

  • Con dieci impianti a Biogas FRI-EL si attesta leader in Italia nel settore. FRI-EL ha inaugurato l’impianto biogas di Mortara (Pv), che si aggiunge a quello già attivo di Groppello Cairoli, sempre in provincia di Pavia. Attualmente sono 10 gli impianti biogas in Italia della Società a cui se ne aggiungeranno 20 entro la fine […]

Con dieci impianti a Biogas FRI-EL si attesta leader in Italia nel settore. FRI-EL ha inaugurato l’impianto biogas di Mortara (Pv), che si aggiunge a quello già attivo di Groppello Cairoli, sempre in provincia di Pavia. Attualmente sono 10 gli impianti biogas in Italia della Società a cui se ne aggiungeranno 20 entro la fine 2011.

L’impianto di Mortara, che produce energia rinnovabile proveniente dalla combustione di olio di mais, dispone di una potenza elettrica nominale installata pari a 1 MW. Si stima che l’energia prodotta sarà in grado a coprire il fabbisogno annuo di circa 2.000 famiglie, evitando l’emissione di circa 4.500 tonnellate di CO2.

Il valore dell’impianto è di € 4,5 milioni di cui € 3,7 milioni finanziati da Banca Iccrea e Banca Centro Padana.

“Abbiamo deciso di investire nel settore del biogas – commenta Josef Gostner, Amministratore Delegato del Gruppo FRI-EL – con impianti tecnologicamente all’avanguardia a livello mondiale che permettono di dare benefici tanto alla nostra società quanto al territorio. L’ impianto di Mortara è un esempio della nostra politica industriale che predilige anche il dialogo con il territorio circostante: infatti, il modello di business della FRI – EL prevede che gli agricoltori che forniscono la materia prima entrino con una quota nella società che gestisce l’impianto”.

Il combustibile è di origine agricola (insilato di mais e cereali) acquisito dal territorio favorendo lo sviluppo dell’economia locale, rilanciando l’agricoltura ed anche la creazione occupazionale. La società pone anche grande attenzione all’inserimento degli impianti nel rispetto dell’ambiente circostante, apportando accorgimenti estetici al fine di mitigarne l’impatto visivo.