• Articolo , 22 aprile 2008
  • FS: con il treno 2,5 mln di tonnellate in meno di CO2

  • “A partire dal 2010 grazie al treno, diminuiranno di oltre due milioni e mezzo di tonnellate l’anno le emissioni inquinanti sull’intero territorio nazionale e scenderanno del 40% quelle registrate nelle grandi aree metropolitane”. La dichiarazione arriva delle Ferrovie dello Stato, che in occasione dell’Earth day, presenteranno una fotografia del futuro del settore. “Nelle aree metropolitane […]

“A partire dal 2010 grazie al treno, diminuiranno di oltre due milioni e mezzo di tonnellate l’anno le emissioni inquinanti sull’intero territorio nazionale e scenderanno del 40% quelle registrate nelle grandi aree metropolitane”. La dichiarazione arriva delle Ferrovie dello Stato, che in occasione dell’Earth day, presenteranno una fotografia del futuro del settore. “Nelle aree metropolitane l’incremento di domanda al 2011, prodotto dall’abbandono della vettura privata a favore del servizio ferroviario, è stimabile in circa 5.500 milioni di passeggeri per Km in più l’anno”. “Già da fine 2009 l’ultimazione della rete ad Alta velocità tra Torino, Milano, Roma e Salerno sarà in grado di sottrarre il 70% dei viaggiatori ai collegamenti aerei. Per ogni chilometro percorso in treno ogni viaggiatore abbatte le emissioni di Co2 di 70 grammi rispetto all’auto e di oltre 100 grammi rispetto ad un viaggio aereo. Nel rapporto treno-camion – conclude Fs – una tonnellata di merce emette ogni chilometro 122 grammi di Co2 in meno viaggiando in ferrovia”.