• Articolo , 11 maggio 2009
  • G8 L’Aquila. Un passo per spianare la strada

  • Discussione fondamentale affinché si possa predisporre una buona base per un accordo concreto ed efficiente al summit di Copenaghen.

(Rinnovabili.it) – Cresce sempre di più l’attesa per il G8 che si terrà all’Aquila, non solo per la presenza di grandi esponenti politici e del settore provenienti da tutto il mondo, ma per il valore strategico che questo assume in un’ottica di ‘preparazione dei lavori’ per il summit di Copenaghen di dicembre.
Una delle chiavi per il successo di quest’ultimo è infatti la potenzialità rappresentata dal G8 di diventare un passo obbligato e fondamentale affinché Copenaghen dia i risultati sperati. A sottolinearlo anche il Ministro Plenipotenziario Guido Latella, referente al Ministero degli Affari Esteri, nonché portavoce e guida per l’Italia nell’ambito del G8 aquilano, il quale evidenzia l’importanza delle indicazioni dettate dagli USA per quanto riguarda il surriscaldamento globale, a favore di un quadro più positivo. Il ruolo dell’Italia quindi, non solo in quanto Paese ospitante l’evento diventa di estrema importanza strategica, sia per mantenere elevata l’attenzione sul tema dei cambiamenti climatici che per svolgere il ruolo da catalizzatore per l’avvio di una serie di nuove collaborazioni internazionali mirate ad accelerare la definizione di strategie per la salvaguardia dell’ambiente.