• Articolo , 4 giugno 2010
  • Galles: autorizzato l’off-shore tra i più grandi d’Europa

  • Completato entro il 2014 il parco eolico off-shore del nord del Galles, una delle più grandi istallazioni d’Europa. In grado di creare fino a 1000 nuovi posti di lavoro sarà costruito a 10 miglia della costa e composto da ben 160 rotori

(Rinnovabili.it) – Inizieranno il prossimo anno i lavori per la costruzione di uno dei più grandi parchi eolici off-shore al mondo. Ad annunciarne la realizzazione la stessa società, la RWE Innogy, rendendo noti alcuni dettagli relativi al progetto: con un impegno economico di circa 2 miliardi di sterline il parco eolico di Gwynt y Mor sarà costituito da 160 turbine istallate a 10 miglia dalla costa nord del Galles creando circa 1000 nuovi posti di lavoro.
La concessione da parte del Governo delle necessarie autorizzazioni ha suscitato il malcontento delle associazioni ambientaliste che vedono nell’istallazione una minaccia e un pericolo per gli ecosistemi marini e per l’avifauna. Al contrario il progetto ha trovato il favore del segretario del Galles Cheryl Gillan “Questa è un’ottima notizia. Gwynt y Mor sarà uno dei più grandi progetti di investimento privato mai visto in Galles, con la creazione di circa 1.000 posti di lavoro e contribuendo per molti milioni di sterline all’economia regionale del Galles del Nord” e divenendo uno dei maggiori progetti off-shore europei in grado di fornire l’elettricità pulita necessaria ad alimentare almeno 400mila abitazioni.
“Siamo circondati dal vento, dalle onde e dalle maree, ci troviamo in una posizione privilegiata per poter beneficiare di investimenti nella green economy economia verde contribuendo al contempo agli obiettivi di riduzione del carbonio nel Regno Unito attraverso mezzi sicuri, puliti e rinnovabili”.