• Articolo , 1 aprile 2011
  • Galles, il Centro per l’edilizia sostenibile è pronto per l’inaugurazione

  • L’istituto, voluto dalla Tata Steel, si occuperà di testare e sviluppare nuove tecnologie che renderanno l’edilizia più efficiente a livello energetico e a basse emissioni di carbonio

(Rinnovabili.it) – Un edificio interamente dedicato allo sviluppo di nuove tecnologie e di metodologie costruttive a basso impatto ambientale e a basse emissioni di carbonio è il modo in cui la “Tata Steel”:http://www.tatasteeleurope.com/en/, azienda produttrice di acciaio anche conosciuta con il nome di Corus, ha voluto dichiarare il proprio impegno a favore del risparmio energetico e della sostenibilità ambientale.
Il progetto che verrà battezzato *Sustainable Building Envelope Centre* (SBEC) è stato annunciato ieri, occasione nella quale è stato reso noto che per la realizzazione del Centro sono stati necessari 6,5 milioni di sterline, edificio che verrà inaugurato dal Primo Ministro del Galles Carwyn Jones. La struttura, realizzata grazie anche alla collaborazione dell’Assemblea del Governo del Galles e del Low Carbon Research Institute (LCRI) ha sede presso il sito di appartenenza della Tata Steel a Shotton, nel Deeside, dove verranno testati e monitorati tutti i nuovi prodotti per la valutazione dei sistemi di riscaldamento, di risparmio energetico e dei sistemi di ventilazione a basso consumo.
“Gli edifici sono responsabili di quasi la metà delle emissioni di carbonio del Regno Unito, di metà del consumo di acqua, di circa un terzo dei propri rifiuti in discarica e di un quarto di tutte le materie prime utilizzate per l’economia . Ciò significa che gli obiettivi di sviluppo sostenibile del Regno Unito non possono essere raggiunti senza un cambiamento radicale del modo in cui sono costruiti gli edifici. L’industria siderurgica può essere parte della soluzione e questi progetti dimostrano il nostro impegno a contribuire allo sviluppo di un futuro sostenibile” ha dichiarato Uday Chaturvedi chief technical officer della Tata Steel in Europa.