• Articolo , 27 novembre 2007
  • GB, emissioni di CO2 tagliate dell’80%

  • Uno studio dell’università di Oxford sostiene la possibilità di ridurre entro il 2050 dell’80% le emissioni di anidride carbonica dalle abitazioni private britanniche. Il progetto propone tre aree di interventi: concentrare i nuovi nuclei abitativi all’interno delle aree urbane, tagliando così l’uso dell’auto, e incoraggiare l’installazione di micro-centrali energetiche; obbligare il settore edilizio a tagliare […]

Uno studio dell’università di Oxford sostiene la possibilità di ridurre entro il 2050 dell’80% le emissioni di anidride carbonica dalle abitazioni private britanniche. Il progetto propone tre aree di interventi: concentrare i nuovi nuclei abitativi all’interno delle aree urbane, tagliando così l’uso dell’auto, e incoraggiare l’installazione di micro-centrali energetiche; obbligare il settore edilizio a tagliare le emissione del 3,8% l’anno già dal 2008; stilare una radiografia “energetica” per ogni abitazione così da dirigere i finanziamenti là dove serve, con un certificato di risparmio energetico da applicare alle case private sul modello di quello usato per gli elettrodomestici. (ANSA)