• Articolo , 14 gennaio 2010
  • GB: Eolico off-shore: appalto da 87 miliardi

  • Crown State l’agenzia gestisce le proprietà della Corona inglese, ha in programma di realizzare impianti eolici off-shore per un totale di 25.000 MW al largo della costa occidentale scozzese. se il programma andrà in porto moltiplicherebbe per 17 la potenza installata, finora nel mondo, per quanto riguarda gli impianti eolici marini. L’appalto bandito dall’agenzia raggiunge […]

Crown State l’agenzia gestisce le proprietà della Corona inglese, ha in programma di realizzare impianti eolici off-shore per un totale di 25.000 MW al largo della costa occidentale scozzese.
se il programma andrà in porto moltiplicherebbe per 17 la potenza installata, finora nel mondo, per quanto riguarda gli impianti eolici marini.
L’appalto bandito dall’agenzia raggiunge un valore di 87 miliardi di dollari. Si tratta come è evidente di un appalto da record, probabilmente il bando più ricco del settore e le più grandi aziende europee sono in gara per vincere la concessione per creare i nuovi impianti. In Gran Bretagna é la terza volta che vengono indette gare del genere. Solo negli ultimi tre anni sono stati assegnati due progetti da 8.000 MW a testa con la partecipazione finanziaria del Governo inglese, con il fine lavori programmato per il 2020 .
Dei grandi colossi europei nel campo rinnovabili non manca nessuno ad iniziare dai tedeschi della E.On e della Rwe, gli spagnoli di Acciona e di di Iberdrola, gli inglesi di Centrica e i portoghesi di Edp, tutti con la speranza di aggiudicarsi l’appalto fin’ora più conveniente della storia dell’energia eolica off-shore.