• Articolo , 16 luglio 2009
  • GE annuncia la casa a risparmio energetico

  • Per ora lo sta sperimento la stessa azienda tra i suoi dipendenti: un progetto che combina un sistema di gestione energetica a dispositivi per il risparmio energetico e per la generazione elettrica

(Rinnovabili.it) – Si chiama “Net-zero Energy Homes” ed è il nuovo progetto disegnato nei laboratori di ricerca della General Electric per offrire entro il 2015, in un’unica soluzione, case a costi energetici di rete pari a zero.
Si tratta di un sistema che integrerà al suo interno dispositivi per il risparmio energetico, illuminazione ad alta efficienza, generatori da fonti rinnovabili e siti di stoccaggio, tutti ovviamente targati GE. Per ora il gruppo sta sperimentando la fase pilota, in previsione di arrivare sul mercato con una prima fase nel 2010. Per quella data infatti sarà disponibile il suo sistema di domotica, l’Home Energy Manager, a cui saranno collegati tutti gli apparecchi domestici e a sua volta connesso ai cosiddetti “smart meter”, dando così al consumatore il pieno controllo sul proprio uso di energia. Oltre al sistema di gestione energetica il progetto prevede anche moduli fotovoltaici da 3-4 kW, mini turbine eoliche, illuminazione a Led e Oled, pompe di calore geotermiche, batterie per l’accumulo dell’energia.
Spiega Bob Gilligan, vice presidente della sezione distribuzione della GE: l’unità di controllo potrebbe, ad esempio, valutare i tassi di elettricità e stabilire se l’utilizzo della lavastoviglie, sia più conveniente quando i moduli solari sono in funzione piuttosto che fuori delle ore di punta. “Credo che nessuno di noi aspetti con ansia il giorno in cui saremo in grado di monitorare ora per ora del costo dell’energia elettrica. Ma tutti noi attendiamo il giorno in cui potremo semplicemente impostare e dimenticare”, ha affermato Gilliann. “Questo è il futuro a cui guardiamo”.