• Articolo , 29 luglio 2010
  • GE-EDF: insieme per l’efficienza energetica

  • Con l’intento di aiutare città, università, clienti e l’industria privata nel migliorare l’efficienza energetica e ridurre i costi, GE e l’Environmental Defense Fund (EDF) collaboreranno per identificare sistemi di risparmio energetico. Grazie al Sindaco di New York, Michael Bloomberg, l’Hospital Challenge, il Continuum Health Partners (CHP) e il Roosevelt Hospital, sono serviti come primi siti […]

Con l’intento di aiutare città, università, clienti e l’industria privata nel migliorare l’efficienza energetica e ridurre i costi, GE e l’Environmental Defense Fund (EDF) collaboreranno per identificare sistemi di risparmio energetico. Grazie al Sindaco di New York, Michael Bloomberg, l’Hospital Challenge, il Continuum Health Partners (CHP) e il Roosevelt Hospital, sono serviti come primi siti per il programma di ecomagination, chiamato “Caccia al Tesoro”, dove sono state identificate opportunità per 2,1 milioni di dollari per il risparmio energetico con un ritorno di 2,6 anni, con oltre 7.500 tonnellate di riduzione delle emissioni annue.

“Senza il coinvolgimento dei nostri partner del settore privato in programmi innovativi come l’Hospital Challenge, non potremo mai raggiungere gli ambiziosi obiettivi di riduzione del carbonio che sono stati fissati nel PlaNYC”, ha detto il sindaco Bloomberg. “Tanto di cappello quindi a GE e Continuum per i loro sforzi per aiutare i nostri ospedali e altre grandi istituzioni a risparmiare sui costi energetici e ridurre le emissioni di carbonio”.

“Piuttosto che avere un consulente in merito ai pootenziali progetti energetici, il programma di Caccia al Tesoro rivolto ai dipendenti Roosevelt ha consentito di condividere idee, che sono state poi quantificate in dollari di energia e in tonnellate di anidride carbonica risparmiate”, ha detto il Vice Presidente del settore Ingegneria del Continuum Salute Partner, Stephen Monez.

Attraverso l’iniziativa ecomagination, GE ha compiuto progressi significativi nei suoi obiettivi di risparmio energetico utilizzando “Caccia al tesoro”, un programma interno, dove i leader di GE hanno lavorato con il personale al fine di applicare competenze tecnologiche e gli strumenti utili ad un miglioramento dei processi, per individuare, quantificare e raccomandare i miglioramenti relativi alle fonti energetiche e rifiuti – compresi l’elettricità, il gas naturale, acqua, acque di scarico, aria compressa e vapore. Dal 2005, l’azienda ha effettuato oltre 200 “Caccia al tesoro” interne che hanno contribuito al risparmio energetico per oltre 130 milioni di dollari. L’opportunità di cogenerazione è stata identificata attraverso l’ospedale del Sindaco Bloomberg. Il quale ha accettato la sfida insieme a tredici dei maggiori sistemi ospedalieri di New York, i quali hanno lavorato insieme per ridurre il loro impatto energetico. In collaborazione con lo staff del sindaco, GE ha fornito informazioni critiche ai partecipanti del Challenge per quanto riguarda le quattro fasi principali della soluzione del problema energetico: l’identificazione, la tecnologia, l’attuazione e il finanziamento.

GE sta collaborando con EDF, un’associazione non-profit a livello mondiale focalizzata sulla ricerca di soluzioni ai problemi ambientali più urgenti della società, nel tentativo di guidare la società verso una maggiore sensibilizzazione in materia di efficienza energetica. EDF sta aiutando GE a individuare le migliori pratiche del processo di Caccia al Tesoro rivolto ad industrie ed ulteriori settori, contribuendo a selezionare i siti più adatti a tale iniziativa. Nel corso dei prossimi mesi, EDF e GE lavoreranno per verificare le opportunità di efficienza energetica e di individuare le best practice nei siti selezionati, comprese le strutture gestite dalle città di Atlanta e Orlando, a partire dall’Università dell’Illinois all’Urbana-Champaign, la Merck e altri.
“Sono in palio trilioni di dollari in risparmio energetico negli Stati Uniti”, ha detto Gwen Ruta, Vice Presidente di EDF. “Lavorare con GE, si sta realizzando l’opportunità per città, ospedali, università e aziende di ogni dimensione di stanare un tesoro prezioso di energia sepolta nel loro cortile di casa”.