• Articolo , 30 marzo 2010
  • Gefran debutta nel mercato fotovoltaico cominciando dall’Italia

  • Il mondo delle rinnovabili non è propriamente una novità per Gefran, società leader nella progettazione e nella produzione di strumenti per l’automazione. Oltre ad investire ormai da 4 anni nelle eco-energie, l’azienda bresciana è produttrice di sensori e componenti votati all’efficienza produttiva e al risparmio energetico delle macchine industriali su cui vengono installati. Ora, forte […]

Il mondo delle rinnovabili non è propriamente una novità per Gefran, società leader nella progettazione e nella produzione di strumenti per l’automazione. Oltre ad investire ormai da 4 anni nelle eco-energie, l’azienda bresciana è produttrice di sensori e componenti votati all’efficienza produttiva e al risparmio energetico delle macchine industriali su cui vengono installati.
Ora, forte dell’esperienza maturata nella realizzazione d’impianti con la controllata Ensun, Gefran lancia Radius, nuova gamma di inverter fotovoltaici destinata in particolar modo agli impianti di taglia medio-grande; il prodotto sarà disponibile sia nella versione industriale con potenze nominali da 15 KW a 250 KW, fino a oltre il MW, che in quelle ‘domestiche’ da 2 e da 3,6 KW.
“Il mercato pilota per Gefran nel 2010 sarà quello italiano, Paese in cui ha sede il Gruppo”, si legge in una nota stampa. “Seguiranno azioni commerciali anche nei Paesi nei quali sono previsti incentivi statali tesi a favorire la diffusione delle energie rinnovabili e l’attenzione alla salvaguardia ambientale. La flessibilità della gamma Radius, unita al dinamismo aziendale, permetterà poi di introdurre il prodotto in altri mercati delle energie rinnovabili: mini-eolico, mini-idroelettrico, cogenerazione e smart grid”.