• Articolo , 4 marzo 2009
  • Generazione distribuita: governare l’energia controllando il territorio

  • Si terra domani 5 marzo il Convegno organizzato da Consiel Energy e dall’Associazione Concreta-Mente per presentare i risultati dell’attività di ricerca relativa alle soluzioni integrate per la gestione delle reti energetiche

Come ha evidenziato solo qualche giorno fa il rapporto Comuni Rinnovabili, le piccole realtà stanno lentamente dando forma a un nuovo modello di generazione distribuita che cambia profondamente il modo di guarda¬re all’energia e al rapporto con il territorio, i cui vantaggi sono innegabili: si realizzano piccoli impianti con ridotto impatto ambientale, non si caricano le linee elettriche di trasmissione e a compensazione dei maggiori costi unitari di investimento si ottiene una riduzione degli oneri di trasmissione e distribuzione che pesano sull’energia elettrica fornita dai grandi impianti. In poche parole: governare l’energia e controllare il territorio. Ed è proprio questo il titolo del Convegno organizzato da Consiel Energy e dall’Associazione Concreta-Mente in collaborazione con Link Campus Università di Malta e il CIRPS Università di Roma La Sapienza che si terrà domani, 5 marzo, a Roma. Secondo evento del ciclo di seminari “Le nuove frontiere dell’energia” il meeting sarà l’occasione per presentare i risultati dell’attività di ricerca relativa alle soluzioni integrate per la gestione delle reti energetiche, valutare il ruolo della formazione in tale gestione e analizzare le soluzioni più innovative ed efficienti adottabili dagli Enti Locali in materie di energie rinnovabili e generazione distribuita. Tra gli obiettivi anche quello di avviare le attività operative del Gruppo di Lavoro Energie Rinnovabili di Concreta-Mente propostosi come advisor ambientale gratuito per gli enti locali. Seguirà un question time per rispondere alle domande dei partecipanti.