• Articolo , 9 novembre 2010
  • Geotermia, dalla Regione nessun sì a Sorgenia

  • La Regione Toscana non ha rilasciato alcuna autorizzazione a Sorgenia per effettuare ricerche di risorse geotermiche. Lo fa sapere l’assessore regionale all’ambiente e energia Anna Rita Bramerini all’indomani di un articolo uscito sulla stampa locale che, erroneamente, annuncia il sì della Regione alla società per avviare le prospezioni. Sorgenia in effetti il 26 luglio scorso […]

La Regione Toscana non ha rilasciato alcuna autorizzazione a Sorgenia per effettuare ricerche di risorse geotermiche. Lo fa sapere l’assessore regionale all’ambiente e energia Anna Rita Bramerini all’indomani di un articolo uscito sulla stampa locale che, erroneamente, annuncia il sì della Regione alla società per avviare le prospezioni.
Sorgenia in effetti il 26 luglio scorso ha presentato istanza di permesso di ricerca per risorse geotermiche denominato “Le Cascinelle”, nel territorio dei comuni di Abbadia San Salvatore, Castiglione d’Orcia e Radicofani, per una superficie totale di circa 53 Kmq. Ma attualmente è ancora in corso la procedura di assoggettabilità alla VIA. Solo una volta conclusa, e solo se questa dirà che non c’è necessità di una Valutazione di Impatto Ambientale, la Regione potrà rilasciare l’autorizzazione a fare ricerche.
Una volta terminato l’eventuale periodo di ricerca, che dura in media quattro anni, sulla base dei risultati raggiunti e del reperimento o meno di una risorsa geotermica, si aprirà quindi una nuova procedura per la realizzazione di eventuali pozzi esplorativi.
Solo successivamente a queste attività si porrà la necessità di eseguire un’ulteriore Valutazione di Impatto Ambientale per il rilascio, questa volta, della concessione vera e propria, che consentirà lo sfruttamento della risorsa.
Ma nel corso di tali procedure verranno ogni volta esaminate, valutate attentamente e contestualizzate tutte le considerazioni espresse, nonché l’eventuale contraria ferma presa di posizione delle amministrazioni locali interessate che, insieme a tutti gli altri pareri e contributi istruttori, concorreranno alla decisione finale.