• Articolo , 16 aprile 2008
  • Germania, al via la produzione di SunDiesel dal legno

  • Sarà operativo verso la fine di quest’anno il primo impianto di raffinazione al mondo capace di ricavare combustibile liquido dal legno

Mentre il petrolio segna un nuovo record ogni giorno che passa ed i biocarburanti ottenuti da biomasse alimentari si trascinano dietro critiche sempre crescenti, la Choren Industries si appresta a segnare l’inizio di una nuova era. Sarà infatti inaugurato domani, alla presenza della cancelliera tedesca Angela Merkel, oltre ai vertici di Mercedes, Volkswagen e Shell, lo stabilimento, della Choren Industries, il primo impianto di raffinazione al mondo capace di ricavare combustibile liquido dal legno e altre biomasse non alimentari.
Realizzato a Freiberg, in Sassonia (est della Germania), una volta operativo produrrà 13.500 tonnellate di diesel denominato “SunDiesel”) l’anno, utilizzando il processo Btl, ‘Biomass to liquid’, ovvero la seconda generazione del biodiesel. Il legno o la paglia, in questo caso sostituiranno i semi oleiferi, come la soia e il ravizzone, normalmente impiegati, con un ricavo stimato di circa 4.000 litri di diesel per ettaro, cioè fino a tre volte in più rispetto alle produzioni di biocarburanti realizzate con i metodi tradizionali. All’impianto di Freiberg ne seguiranno altri con capacità ben superiori. Il primo di questi, che dovrebbe essere pronto nel 2012, produrrà 200 mila tonnellate di “SunDiesel” l’anno.