• Articolo , 30 maggio 2008
  • Giappone: ecco la sedia ad aria condizionata

  • Utilizzata ogni giorno per 8 ore comporta un costo mensile di energia elettrica inferiore ai 5 centesimi

L’estate porta con se nuove e bizzarre soluzioni per affrontare il caldo. L’azienda giapponese Kuchofuku, la stessa famosa per aver creato capi d’abbigliamento e materassi ad aria condizionata, ha avuto l’idea di applicare la sua tecnologia anche alle sedie. Nasce così Suzukaze, un cuscino ad aria condizionata dotato di una piccola ventola che pompa fino a 170 litri di aria al minuto attraverso la sedia, utilizzando una quantità di elettricità straordinariamente. Il cuscino pesa solo 261 grammi, e per questo può essere facilmente arrotolato e trasportato ovunque. I creatori assicurano che il consumo dell’apparecchio sia così basso che attivandolo per otto ore al giorno tutti i giorni si spenda al massimo qualche centesimo in più in una bolletta mensile, eliminando la necessità di sistemi di raffrescamento di dimensioni maggiori e pertanto più energivori e limitandosi a fornire il livello di condizionamento ideale per l’uomo. Non è comunque il primo dispositivo del genere: lo store online Thanko nel 2007 aveva realizzato una versione simile alimentata attraverso una semplice porta USB.