• Articolo , 13 aprile 2011
  • Giornata nazionale degli alberi, il Senato approva il ddl

  • Valorizzare il verde pubblico e tutelarlo per garantire ai cittadini una maggiore qualità della vita, meno CO2 e diminuzione del rumore. Il ddl approvato dal Senato passa ora alla Camera

(Rinnovabili.it) – Acquista sempre maggiore valore il rispetto degli spazi verdi all’interno delle città e attraverso la tutela delle aree urbane destinate ad ospitare alberi e arbusti il ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo punta a migliorare la qualità dell’aria e della vita urbana.
“L’approvazione da parte del Senato del disegno di legge sulla valorizzazione del verde negli spazi urbani rappresenta un buon segnale per l’ambiente”, lo ha affermato la Prestigiacomo dopo l’approvazione da parte dell’Assemblea di Palazzo Madama del disegno di legge che ora passerà alla Camera per l’approvazione finale. “Gli alberi nelle nostre città – afferma il ministro – hanno un grande valore sia estetico che ecologico rendendo il paesaggio urbano più sostenibile e più salubre. Gli alberi infatti assorbono CO2 e fanno da barriera ai rumori. L’ampio consenso riscontrato sul provvedimento da parte di tutte le forze politiche mi fa ben sperare per un sollecito varo della legge alla camera”.
All’interno del ddl viene inoltre proposta l’introduzione della “Giornata nazionale degli alberi”, festeggiata in passato e poi cancellata dai calendari, che dovrebbe avere cadenza annuale ed essere festeggiata il 21 novembre, occasione nella quale le scolaresche potranno curare, in accordo con il Corpo forestale dello Stato, la piantumazione di nuovi alberi o arbusti valorizzando le varietà tradizionali di ogni area geografica seguendo le indicazioni, ogni anno diverse, che caratterizzeranno la Giornata secondo valori etici, culturali e sociali.
Con il decreto si spronano inoltre i comuni a rendere un obbligo la piantumazione di un albero per ogni nuovo nato entro 30 giorni dal lieto evento, senza dimenticare di valorizzare e tutelare gli alberi storici che fanno parte del patrimonio culturale e naturale delle diverse realtà.