• Articolo , 19 giugno 2008
  • Giunta lucana respinge 68 richieste parchi eolici

  • La Giunta regionale della Basilicata ha respinto 68 richieste di autorizzazione per la costruzione di nuovi parchi eolici. Lo ha annunciato – in una nota dell’ufficio stampa – l’assessore alle attivita’ produttive, Vincenzo Folino. Nel comunicato e’ precisato che ”il diniego e’ motivato dalle disposizioni contenute nella legge regionale n.9/2007, in base alle quali fino […]

La Giunta regionale della Basilicata ha respinto 68 richieste di autorizzazione per la costruzione di nuovi parchi eolici. Lo ha annunciato – in una nota dell’ufficio stampa – l’assessore alle attivita’ produttive, Vincenzo Folino. Nel comunicato e’ precisato che ”il diniego e’ motivato dalle disposizioni contenute nella legge regionale n.9/2007, in base alle quali fino all’approvazione del nuovo Piear non puo’ essere consentita l’autorizzazione degli impianti che non rientrano nei limiti previsti dall’attuale Piano energetico regionale”. ”Gli uffici del Dipartimento Attivita’ produttive – ha spiegato Folino – hanno verificato che la potenza sviluppata dai parchi eolici attualmente autorizzati ha, di fatto, saturato i limiti del Piano vigente e non possono quindi essere concesse nuove autorizzazioni fino all’adozione del nuovo strumento di programmazione, attualmente al vaglio dei competenti organismi tecnici”. Intanto sul supplemento del Bollettino Ufficiale della Regione Basilicata n.25 del 19 giugno ’08 sono state pubblicate le graduatorie del bando ”per la concessione ed erogazione di contributi per l’installazione di impianti fotovoltaici fino a 20 Kw”. La spesa complessiva e’ di tre milioni di euro: due milioni di euro serviranno a finanziare 116 le istanze di soggetti privati, coop, condomini e pmi; con un milione di euro saranno invece finanziate 16 istanze presentate da enti pubblici. Ci sono poi le istanze ”ammesse e non finanziate” (700 presentate da soggetti privati e 37 da enti pubblici) e quelle ”escluse” (562 presentate da soggetti privati e 34 da enti pubblici). ”Con questa iniziativa – ha continuato Folino – che si aggiunge ai finanziamenti per oltre otto milioni di euro recentemente assegnati con il bando per l’innovazione tecnologica ed il risparmio energetico, offriamo una prima risposta, certamente parziale ma significativa, a una domanda che si sta sempre piu’ rafforzando su tutto il territorio regionale e che riguarda la costruzione di piccoli impianti di energia pulita”. Folino ha anche evidenziato che ”il governo regionale intende raccogliere questa sfida, che corrisponde tra l’altro ad una visione pienamente condivisibile dello sviluppo energetico regionale, basata sul risparmio e sull’efficienza energetica ma anche su un equilibrato mix di fonti e sulla valorizzazione dei piccoli impianti alimentati da fonti rinnovabili, che assumono una valenza particolare nei centri storici, nelle piccole comunita’, e che hanno anche il pregio di rendere protagonisti soggetti privati, piccole e medie imprese e persino singoli condomini di una politica energetica virtuosa. La stessa discussione sul nuovo Piear, che certamente sara’ contrassegnata da scelte impegnative – ha concluso l’assessore – non potra’ non tenere conto dell’importanza delle fonti rinnovabili, ivi compreso il minieolico ed il solare termico”.