• Articolo , 30 novembre 2010
  • Gli Usa puntano sugli alberi per vincere la scommessa del riscaldamento globale

  • Gli piante sono la prima linea contro i cambiamenti climatici ma possono anche servire ad avere bollette elettriche più snelle, soprattutto d’estate, mitigando la temperatura

(Rinnovabili.it) – “Il momento migliore per piantare un albero era vent’anni fa, altrimenti è adesso”, ora non lo dicono più solo i proverbi africani ma anche i più pragmatici americani. Secondo una recente “ricerca”:http://www.fs.fed.us/news/2010/releases/11/trees.shtml della U.S. Forest Service Center bastano solo tre alberi vicino la propria abitazione per risparmiare ben il 30% dei costi energetici della bolletta, e quindi ridurre anche il proprio impatto ambientale. La ricerca ha analizzato le proiezioni su tre particolari città americane: Chicago, Sacramento e Portland. Perché è giusto avere il pollice verde ma non bisogna mai abbandonare il buon senso e quindi anche se si decide di alberare il territorio bisogna tener presenti le caratteristiche tipiche del luogo, scegliendo le piante più adatte e le zone più idonee ad accoglierle. Bene per il pianeta ma anche per il portafogli. Una buona piantumazione strategica infatti permettere di ridurre i costi della bolletta energetica non solo per un piccola abitazione ma per intere città. A “Chicago”:http://www.itreetools.org/resources/reports/Chicago’s%20Urban%20Forest.pdf, conosiuta come la “città del vento”, la piantumazione annuale di quasi 3,6 milioni di alberi ridurrebbe l’inquinamento atmosferico di 890 tonnellate, evitando oltre 25 mila tonnellate di carbone con un risparmio economico dei costi energetici di circa 6,4 milioni di dollari. Costi dovuti soprattutto al rinfrescamento d’estate. Sempre a Chicago le bollette residenziali scenderebbero di 360 mila dollari all’anno. A Sacramento invece, piantando alberi in posizione sud e ovest rispetto ad una abitazione, si riduce la bolletta estiva di oltre 25 dollari. Sempre secondo lo studio del Forest Service Center, avere degli alberi vicino casa a Portland aiuta anche a vendere casa: facendone aumentare il valore e diminuendo il tempo di attesa prima di cederla. Un altro studio invece condotto dal Center Energy of California, ha rilevato che piantare alberi da ombra riduce la necessità di centrali elettriche. I dati dimostrano che con 50 milioni di alberi piantati in luoghi strategici, la California potrebbe eliminare sette centrali da 100 Megawatt. L’America sta puntando sul risparmio e sull’efficienza energetica, non solo attraverso la ricerca di fonti alternative ma ridisegnando a misura d’uomo le proprie città, che a quanto pare saranno sempre più verdi.