• Articolo , 12 aprile 2011
  • Google e il Doe finanziano Ivanpah, il termodinamico più grande degli Usa

  • Il deserto della california ospiterà uno dei più grandi impianti solari termodinamici mai realizzati con la previsione di produrre energia pulita e metterla a disposizione di circa 140 mila abitazioni

(Rinnovabili.it) – La società statunitense BrightSource Energy, impegnata nel settore delle energie rinnovabili, ha concluso una tranche di finanziamenti del progetto solare-termico Ivanpah Solar Electric Generating System (ISEGS), grazie anche all’appoggio di Google e del Doe statunitense, il Department of Energy.
La centrale, progettata per essere realizzata, avrà una *capacità istallata di 392 MW* grazie al finanziamento da 1,6 miliardi di dollari e un fondo da 168 milioni di dollari assegnato da Google, il colosso di Mountain View.
“Siamo entusiasti di portare avanti il nostro più grande investimento fino ad oggi in energia pulita”, ha affermato il direttore delle operazioni aziendali green di Google. “Ivanpah sarà il più grande progetto di torre solare nel mondo, in grado di produrre energia elettrica pulita alla massima efficienza rispetto a qualsiasi impianto solare termico. Ci auguriamo possa servire come punto di prova e di stimolo per nuovi investimenti in questa entusiasmante tecnologia”.
Il progetto, ideato per essere ospitato dal deserto del Mojave, una regione desertica della California, con il benestare della Commissione Energia dello Stato ricevuto la scorsa estate è attualmente il più grande piano energetico solare termodinamico in costruzione, destinato a produrre il doppio dell’energia attualmente generata in Usa da solare termico.
Con la previsione di completare il progetto nel 2013 la società ha dichiarato che l’impianto sarà costituito da* tre distinte centrali solari termoelettriche* che produrranno l’elettricità sufficiente a soddisfare il fabbisogno di circa 140mila abitazioni.