• Articolo , 4 giugno 2010
  • Google regala eco-ricaricatori all’International Medical Corps

  • In dono oltre 210 mila dollari sotto forma di caricabatterie solari. Così il ramo non-profit di Big G continua la sua opera filantropica all’insegna della sostenibilità

(Rinnovabili.it) – Google.org, il braccio filantropico del colosso di Mountain View, ha donato 3.000 caricabatterie solari all’International Medical Corps (IMC), l’istituto no-profit che da 25 anni si occupa di servizi essenziali di assistenza sanitaria alle popolazioni in difficoltà. La donazione, che ha un valore di oltre 210 mila dollari, aiuterà in maniera concreta il lavoro delle squadre di medici e sanitari dell’IMC operanti nelle aree del mondo in via di sviluppo che, pur possedendo una copertura telefonica mobile, non dispongono di elettricità per caricare i telefoni.
“Oggi i cellulari sono ovunque nel mondo, anche nei Paesi in via di sviluppo ma non è così per l’elettricità”, ha detto Nancy Aossey, Presidente e CEO di International Medical Corps. “Siamo estremamente grati a Google per questi caricabatterie fotovoltaici che ci permetteranno di migliorare notevolmente la comunicazione con il nostro personale sul campo, specialmente con chi lavora in aree remote”. “Sia che siate nelle baraccopoli di Kibera a Nairobi, in Kenya, o centro di Port-au-Prince, Haiti, i cellulari sono diventati una forma di comunicazione sicura, così come uno strumento importante”, ha proseguito Aossey, ricordando come attualmente i project manager sanitari possano coordinare le attività dei fornitori di servizi medici in zona utilizzando semplici messaggi di testo SMS. Il dispositivo fornito da Google sia apre a ventaglio catturando i raggi luminosi attraverso i suoi piccoli “petali” fotovoltaici ed è stato pensato per adattarsi ad oltre 3.200 apparecchi mobili, come anche macchine fotografiche o sistemi GPS.