• Articolo , 19 novembre 2008
  • Governo: dalla Germania alla Puglia in difficoltà su energia-ambiente

  • Dalla constatazione delle diverse posizioni sul pacchetto Ue clima-energia con la Germania, alla polemica sulla Prestigiacomo e sul suo no al piano energetico della Puglia, il governo Berlusconi si trova ancora una volta sotto tiro per la questione ambientale

Il governo è un pò in affanno sul versante ambientale. Già ieri la prima giornata del vertice italo-tedesco a Trieste si era conclusa con la constatazione della distanza dei due governi sulla questione ambientale, con una presa d’atto che sul pacchetto clima e sulle misure europee contestate dall’Italia le posizioni non sono decisamente diverse.
Anche la Prestigiacomo è sotto tiro per il no al piano energetico varato da Niki Vendola per la Puglia. Oggi risponde il Pd. “La validità delle politiche energetiche attuate dal centrosinistra in Puglia è confermata dalla leadership della regione in materia di energie rinnovabili – denuncia il deputato barese Alberto Losacco – ma il ministro dell’Ambiente, anziché occuparsi della salute dei cittadini pugliesi, paventa rischi per i finanziamenti dei programmi quadro sull’energia solare termodinamica e sull’idrogeno. Ci auguriamo che i tagli minacciati dalla Prestigiacomo – polemizza Losacco – non siano una ritorsione per il provvedimento anti-diossina approvato nei giorni scorsi dalla giunta Vendola. In tal caso saremmo di fronte ad un comportamento irresponsabile.”