• Articolo , 8 ottobre 2009
  • Gran Bretagna: rivoluzione verde per le flotte aziendali

  • La Lex Autolease, provider di auto aziendali leader in Gran Bretagna, ha dimostrato che nell’ultimo anno le società inglesi stanno puntando all’acquisto di vetture più piccole ed ecologiche

(Rinnovabili.it) – Per anni le problematiche verdi sono state agli ultimi posti tra le priorità delle aziende, ma adesso molti pensano che le proprie flotte societarie abbiano bisogno di un “eco-makeup”.
I dati diffusi oggi dalla Lex Autolease, il più grande provider di auto aziendali d’Inghilterra, hanno rilevato che le società di leasing hanno cambiato le loro consuetudini puntando all’acquisto di vetture alimentate a carburanti più ecologici ed efficienti rispetto agli anni passati dimostrando che la media delle emissioni in tutta la sua flotta, composta da trecentocinquantamila veicoli, è scesa da 158g/km nel 2008 a meno di 152g/km di quest’anno.
Inoltre l’azienda ha dichiarato di aver fornito alle imprese del Regno Unito oltre trentamila veicoli con emissioni pari a 120g/km.
Steve Osborne, responsabile della gestione della flotta Lex Autolease, ha riferito che il crescente interesse per autovetture aziendali più piccole è segno di un desiderio di ridurre le emissioni di carbonio e i costi del carburante.
Vista l’intenzione del governo di abbassare i livelli nazionali delle emissioni di CO2 le vetture che producono meno di 120 g/km pagano attualmente le imposte ridotte del 10%, in questo modo si vuole spingere tutte le aziende ad acquistare automobili efficienti e poco inquinanti, guadagnando anche in termini economici.
“Individuare gli itinerari più brevi – ha concluso Osborne – e acquistare carburante in maniera intelligente e costante potrebbe portare alla riduzione dei costi complessivi dell’azienda, migliorando la competitività globale sul mercato”.