• Articolo , 5 maggio 2009
  • Grasso (DNA): serve Osservatorio nazionale su eco-mafie

  • L’allarme del business dell’eco-mafia ha spinto il procuratore della Dna a lanciare un appello sulla costituzione di un “Osservatorio nazioanle” sul fenomeno.

(Rinnovabili.it) – “Non tutte le indagini – ha spiegato il procuratore della Direzione Nazionale Antimafia – partono come ecomafie, quindi è importante un osservatorio per avere un quadro generale”. ”Dietro l’ecomafia si è creato un sistema – ha poi aggiunto Grasso – che cerca di sfruttare questa situazione che ha bisogno di tecnici di laboratorio, trasportatori e altre figure”. Fondamentale, secondo la sua esperienza, ”aggredire il fenomeno in tutti i suoi addentellati criminali”.
Ed è proprio per questo, ha continuato Grasso, che contro le ecomafie serve ”un Osservatorio nazionale”. Durante la presentazione che è stata fata stamattina del rapporto di Legambiente Ecomafia 2009.
Questo osservatorio, ha chiarito Pietro Grasso, può lavorare nella stessa Procura antimafia. Ma per questo servono ”strumenti giuridici e risorse”.