• Articolo , 10 aprile 2008
  • Great Lab, per la ricerca di motori aeronautici ecocompatibili

  • Sarà il primo centro di ricerca italiano per lo sviluppo di tecnologie utili alla produzione di propulsori a basso impatto ambientale

Grazie all’intesa siglata oggi dal Politecnico di Torino e Avio, azienda leader nella propulsione aerospaziale, aprirà a maggio “Great Lab”, un laboratorio per la ricerca di propulsori aeronautici ecocompatibili. Il centro, che è stato finanziato con un investimento di 6 milioni di euro, partirà con 15 dipendenti e ospiterà diversi gruppi di ricerca guidati da sette ricercatori esperti, che coordineranno il lavoro di neolaureati e dottorandi del Politecnico di Torino. “Il Great Lab – ha spiegato Francesco Profumo, Rettore del Politecnico di Torino – vedrà lavorare i nostri ricercatori in modo trasversale, saranno infatti impegnati i dipartimenti di Ingegneria aeronautica e spaziale, di Ingegneria Meccanica, di Scienza dei Materiali ed Ingegneria Chimica, di Sistemi di Produzione e di Ingegneria Energetica”. Mario Calderini, Presidente del Comitato Promotore Distretto Aerospaziale e di FinPiemonte, ha aggiunto: “Sono molto soddisfatto dell’iniziativa, che dimostra l’efficacia del modello di coordinamento e concertazione di agende di ricerca a medio termine tra Università e imprese realizzato dal Comitato Promotore Distretto Aerospaziale”. Avrà sede a Torino nel Business Research Center inaugurato il 28 marzo scorso, all’interno della Cittadella Politecnica, ma possiederà un network collegato ad Avio e a tutti i maggiori centri di ricerca e università italiane.