• Articolo , 30 settembre 2010
  • Green Energy: scambio di buone prassi con la Bulgaria

  • Mercoledì 29, alle ore 11, nella sede dell’ Azienda Bergamasca di Formazione in via Gleno 2, la Provincia ha accolto una delegazione di funzionari e imprenditori della regione di Plovdiv, in Bulgaria, in visita a Bergamo dal 28 al 30 settembre. La delegazione era così composta: Stoyan Minchev (sindaco del Comune di Brezovo) Vanya Pektova […]

Mercoledì 29, alle ore 11, nella sede dell’ Azienda Bergamasca di Formazione in via Gleno 2, la Provincia ha accolto una delegazione di funzionari e imprenditori della regione di Plovdiv, in Bulgaria, in visita a Bergamo dal 28 al 30 settembre.
La delegazione era così composta: Stoyan Minchev (sindaco del Comune di Brezovo) Vanya Pektova (vice sindaco del Comune di Marizta), Eleonora Negulova e Ivan Toshev (rispettivamente presidente e project manager del NASMB- Associazione Nazionale Piccole e Medie Imprese della Bulgaria), Nikolay Todorov, Ivo Arsov e Vassil Sotirov (imprenditori, potenziali investitori e membri del NASMB).
L’incontro è stato promosso dal settore Istruzione, Formazione, Lavoro e Sicurezza sul lavoro della Provincia in collaborazione con il settore Ambiente. I delegati sono stati ricevuti dall’assessore all’Istruzione, Formazione, Lavoro e Sicurezza sul lavoro Enrico Zucchi.

L’iniziativa rientra nel progetto europeo “Green Energy: Innovazione e scambi di buone prassi tramite la cooperazione interregionale in Europa”, finanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale e dal Ministero per lo sviluppo regionale bulgaro.

“Gli obiettivi del progetto riguardano il sostegno delle amministrazioni pubbliche e delle imprese bulgare” ha sintetizzato l’assessore Zucchi, “al fine di attirare investitori nel campo delle energie rinnovabili e diffonderne l’utilizzo, in particolare nei comuni di Brezovo e Maritza nella Regione di Plovdiv in Bulgaria”.

A seguito del precedente incontro, che risale al mese di febbraio, è stata realizzata una guida della normativa italiana per l’implementazione della normativa bulgara sul tema in oggetto.

Nell’attesa di importanti modifiche di legge sulle tariffe energetiche c’è già l’impegno del governo bulgaro di sostenere il rischio di impresa nel settore e sono già cinque i progetti locali in attesa di realizzo.

Tutti i presenti sono stati concordi nel ritenere positiva l’esperienza di buone prassi, e nell’impegnarsi ad intraprendere nuovi percorsi e nuovi progetti anche in vista della presentazione dei nuovi bandi europei.

Il programma della permanenza della delegazione prevede la visita a alcune imprese che operano nelle fonti energetiche rinnovabili (Montello spa presso il Comune di Montello, Vipiemme Solar presso il Comune di Isso e la società Terruzzi Fercalx spa presso il comune di Spirano).